Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresOpinioniSicurezzaAsinara ai terroristi, Sardegna ha già dato
Ugo Cappelacci 11 gennaio 2016
L'opinione di Ugo Cappelacci
Asinara ai terroristi, Sardegna ha già dato


Basta. Si rassegnino una volta per tutte: l'Asinara non sarà mai più un carcere. Quella dell’Asinara come sito per detenuti è una storia chiusa e la Sardegna ha già avviato un percorso orientato al turismo sostenibile, che auspichiamo prosegua nonostante il cambio di maggioranza in Regione e la vicenda grottesca commissariamento infinito della Conservatoria delle Coste.

Noi abbiamo attivato in collaborazione con la Conservatoria delle Coste dei percorsi per realizzare l'albergo diffuso, un centro diving, un centro velico, un ristorante a chilometri zero, ittiturismo e altre attività legate al chartering nautico. Vogliamo che l’Asinara diventi l'emblema di uno sviluppo che porti non solo benessere economico ma anche un miglioramento della qualità della vita nel rispetto dei valori della società sarda.

La Sardegna ha già dato ha già pagato un prezzo alto alle esigenze nazionali ed è giunta l’ora che abbia una giusta e doverosa compensazione, non decisioni che rappresenterebbero un inaccettabile ritorno al passato. Le finalità indicate dal segretario del Sappe possono essere perseguite in altri siti e non certo portando i jihadisti in un paradiso terrestre, per troppo tempo sottratto alla fruibilità dei cittadini sardi e dei turisti.

*coordinatore regionale di Forza Italia
Commenti
8:59
Al termine di tutte le procedure di sbarco i migranti sono stati trasferiti nelle varie strutture di accoglienza: 442 sono rimasti nel Cagliaritano, 286 a Sassari, 121 a Nuoro e 86 a Oristano
22/7/2016
Al colonnello Francesco Tudisco, che assume l´incarico di comandante provinciale di Pistoia, subentra il colonnello Antonello Reni
22/7/2016
Bene il progetto della Cooperativa DigitAbile finanziato da Ras e Fondazione di Sardegna, con partner il carcere di Bancali e l’Ufficio esecuzione penale esterna. Dalle attività svolte nasce un libro realizzato dai reclusi
© 2000-2016 Mediatica sas