Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaTurismo › Asinara carcere, no di Wheeler: «restituite gli stabili dell’isola»
Mariangela Pala 11 gennaio 2016
La proposta di riaprire il carcere di massima sicurezza all´Asinara viene respinta anche dal sindaco di Porto Torres: «I parlamentari si impegnino affinché il governo restituisca tutti gli stabili ministeriali presenti sull’isola»
Asinara carcere, no di Wheeler: «restituite gli stabili dell’isola»


PORTO TORRES - Rispunta la proposta di riaprire il carcere di massima sicurezza dell’Asinara. Questa volta per rinchiuderci i terroristi islamici. Le provocazioni partono dal segretario nazionale del Sappe, Donato Capece, poi rilanciate dal senatore, Roberto Calderoli e dal governatore della Lombardia, Maroni. Ipotesi respinta dalla Sardegna che nel 1998, istituì il Parco Nazionale dell’Asinara, qualificando le risorse ambientali e naturalistiche dell’isola.

Proposta restituita al mittente anche dal sindaco di Porto Torres, Sean Wheeler: «Una provocazione mal riuscita, che è frutto di un ragionamento per nulla equilibrato da parte di persone che non conoscono l’isola dell’Asinara, perla ambientale che è patrimonio della Sardegna, dell’Italia e di tutto il Mediterraneo». Un secco ”No” alla proposta di alcuni esponenti della Lega Nord. «L’Asinara ha già dato. Lo Stato ce l’ha espropriata per più un secolo, trasformandola in colonia penale, in campo di prigionia durante la guerra e poi anche in supercarcere per i boss della mafia e della camorra. Abbiamo detto basta a tutto questo e vent’anni fa ci siamo ripresi la nostra isola, che oggi è un bellissimo parco nazionale. Ogni anno – aggiunge Wheeler – circa novantamila persone visitano questa straordinaria terra, comprese le vecchie strutture carcerarie che perciò, nemmeno volendolo, potrebbero essere riconvertite ad uso penitenziario».

Per il sindaco l’Asinara ha un patrimonio faunistico e naturalistico unico, riconosciuto come tale da tanti studiosi, appassionati e semplici visitatori. «Ha al suo interno attività di turismo sostenibile e attivo, centri di ricerca, imprese che impiegano numerosi giovani i quali hanno scommesso sullo sviluppo turistico del parco. I parlamentari facciano, piuttosto, qualcosa di buono per l’Asinara, - conclude il sindaco - chiedendo al governo di cedere i vecchi e decadenti stabili ministeriali che potremmo riconvertire per iniziative di fruizione del nostro bellissimo Parco nazionale».
Commenti
23/9/2016
E’ quanto dichiarato dal consigliere regionale gallurese Giuseppe Fasolino, in merito al testo unificato in materia di turismo che la Quinta Commissione consiliare sta esaminando in questi giorni, intervenendo su una norma quadro che risale al 1984
© 2000-2016 Mediatica sas