Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaLavoro › Incontro sindacati-Eni al Mise: in corso la protesta dei lavoratori
Mariangela Pala 12 gennaio 2016
E’ in corso, sotto al ministero dello Sviluppo economico, un presidio dei lavoratori degli stabilimenti della chimica del gruppo Eni. I 150 dipendenti di Versalis stanno protestando vicino alla sede dove ha preso il via il tavolo convocato dal ministro Federica Guidi con l’Eni e i sindacati
Incontro sindacati-Eni al Mise: in corso la protesta dei lavoratori


PORTO TORRES - E’ in corso, sotto al ministero dello Sviluppo economico, un presidio dei lavoratori degli stabilimenti della chimica del gruppo Eni. I 150 dipendenti di Versalis stanno protestando vicino alla sede dove ha preso il via il tavolo convocato dal ministro Federica Guidi con Salvatore Sardo, responsabile Chimica e Raffinazione dell'Eni, che controlla Versalis, e i rappresentanti dei sindacati confederali e di categoria per discutere della cessione di una quota della società della chimica del colosso petrolifero.

La posizione dei sindacati è chiara: «Il rischio - spiega il segretario generale della Filctem-Cgil, Emilio Miceli entrando al Mise - è che non solo scompaia un'azienda, Versalis, ma un'intera filiera industriale». Proprio per questo «aspettiamo una presa di posizione del ministro Federica Guidi». Quello che auspichiamo, aggiunge, «è che non si faccia l'operazione con Sk Capital perché è una scelta sbagliata, non ha le caratteristiche finanziarie tali da assicurare lo sviluppo della chimica. L'idea dell'Eni sembra quella di una liquidazione».

Al presidio sono presenti i lavoratori degli stabilimenti di Porto Torres, Gela, Ravenna e Mantova. Dall'isola sono partiti i vertici territoriali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil e Ugl Chimici. Insieme a loro i lavoratori del polo industriale di Porto Torres, coinvolti nel processo di riconversione fondato sul grande investimento di Matrìca e della chimica verde, che ha conosciuto una brusca battuta d'arresto da quando Eni ha intrapreso il processo destinato alla cessione di Versalis a un fondo d'investimento americano.
Commenti
13:03
«Il percorso va avanti, manteniamo gli impegni», assicura l´assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu, in relazione alla situazione dei lavoratori ex Ati Ifras
10:00
L´azienda chiarisce definitivamente con una lettera inviata al Comune di Alghero tramite lo Studio legale Tore, i motivi alla base dei cambiamenti di organico del nuovo servizio scuolabus: alcuni lavoratori avrebbero preferito fare causa contro le nuove condizioni contrattuali anziché firmare il contratto. confermati i livelli occupazionali imposti dal contratto. Intanto arrivano i nuovi mezzi e si prefigura un netto miglioramento del servizio
© 2000-2017 Mediatica sas