Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresAmbientePorto › Capitaneria, Bianca: «più telecamere nello scalo turritano»
Mariangela Pala 18 gennaio 2016
«Ho chiesto e ottenuto la disponibilità dell’Autorità portuale a riattivare le telecamere puntate su quell’angolo critico del porto commerciale come su altri punti del porto – ha detto il Comandante della Capitaneria di porto, Capitano di Fregata, Paolo Bianca - dove di solito vengono abbandonati in maniera indiscriminata i rifiuti»
Capitaneria, Bianca: «più telecamere nello scalo turritano»


PORTO TORRES - Il 2016 si preannuncia un anno intenso per i militari della Capitaneria di porto di Porto Torres, un organico composto da circa 50 uomini impegnati non solo nelle diverse attività di tutela e sicurezza in mare, ma in tutte quelle varietà di compiti quali la vigilanza e il controllo delle aree marine protette e gli interventi di disinquinamento. In particolare nell’ambito dei controlli in materia ambientale sono stati riscontarti diverse irregolarità sull’abbandono dei rifiuti nello scalo turritano.

«Ho chiesto e ottenuto la disponibilità dell’Autorità portuale a riattivare le telecamere puntate su quell’angolo critico del porto commerciale come su altri punti del porto – ha detto il Comandante della Capitaneria, Capitano di Fregata, Paolo Bianca - dove di solito vengono abbandonati in maniera indiscriminata i rifiuti». Circa dieci dispositivi, alcuni da ripristinare perché non funzionanti, altri nuovi da installare nelle aree più interessate. «Dobbiamo solo individuare i punti critici da inquadrare», ha aggiunto il Comandante Bianca.

Sulle irregolarità trattandosi di un porto inserito in un contesto naturale particolare, è chiaro che il decoro e la pulizia dello scalo ha il suo effetto sull’ambiente per il quale la criticità maggiore è l’abbandono indiscriminato di rifiuti. Un problema che «abbiamo attenzionato intensificando i controlli della Capitaneria con personale di pattuglia durante la giornata, notte compresa, e attraverso la predisposizione di un’ordinanza che colpisce l’abbandono dei rifiuti di qualsiasi tipo nell’area portuale, con relativo divieto di deposito rifiuti speciali nei contenitori dedicati alla raccolta indifferenziata».

Uno strumento che colpisce, non solo operatori delle navi, pescatori e diportisti, ma anche il cittadino che entra in porto e abbandona i rifiuti accanto a quelli già depositati. Il provvedimento copre anche chi dovesse essere colto in flagranza di reato abbandonando rifiuti speciali nei bidoni della raccolta indifferenziata.
Commenti
21/7/2016
Il Terminal verrà inaugurato sul Molo Rinascita. Si stimano circa 300mila passeggeri movimentati nel porto sardo entro il 2016
© 2000-2016 Mediatica sas