Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaDisservizi › Porto Torres: differenzata, controlli nei quartieri
Mariangela Pala 20 gennaio 2016
Le percentuali cadono verso il basso: nella verifica effettuata ieri dalla Polizia locale su alcun buste chiuse della spazzatura il 99% dei sacchetti non conteneva la corretta tipologia di rifiuti
Porto Torres: differenzata, controlli nei quartieri


PORTO TORRES - Lotta ai nemici della differenziata e della rivoluzione verde che vede impegnata la Polizia locale intenta a combattere gli illeciti. La differenziata va sempre più giù. Le percentuali cadono verso il basso: nella verifica effettuata ieri in alcune vie il 99% dei sacchetti non conteneva la corretta tipologia di rifiuti. E questo significa che la città sta facendo dei passi indietro. Attraverso l’apertura delle buste chiuse della spazzatura sono stati rinvenuti rifiuti commisti di vario genere, non indifferenziati. Nel corso di un monitoraggio eseguito dalla Polizia Locale e dalla società che gestisce la raccolta porta a porta in alcune vie della città, si è accertata la presenza di umido, plastica e vetro nelle buste della frazione indifferenziata.

In quasi tutti i sacchetti della spazzatura depositati dalle utenze domestiche è stata rilevata anche la presenza di tipologie di rifiuti appartenenti ad altre categorie. I vigili urbani hanno ordinato agli utenti di riportare i sacchetti dentro casa, preannunciando sanzioni in caso di nuove verifiche che saranno effettuate nei prossimi giorni. «Molti cittadini stanno conferendo nelle buste dell’indifferenziato i rifiuti che andrebbero depositati in altre frazioni, come l’organico o la plastica. I controlli effettuati confermano i sospetti che avevamo da tempo. Purtroppo diversi utenti ancora non effettuano correttamente la raccolta e perciò la percentuale di differenziazione non si solleva», sottolinea il sindaco Sean Wheeler.

«La differenziazione, oltre ad essere un segno di attenzione verso l’ambiente, innesca meccanismi virtuosi che ci consentono, in caso di incremento, di avere premialità economiche e di ridurre drasticamente l’incenerimento dei rifiuti. Chiediamo ai cittadini di rispettare le regole. Oggi è stata effettuata un’attività di prevenzione che presto toccherà tutti i quartieri, ma successivamente ne seguirà una sanzionatoria da parte del Comando della Polizia Locale».

È prevista anche la collaborazione delle associazioni ambientali: «Le abbiamo convocate – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Cristina Biancu – per chiedere un supporto: vogliamo che vengano effettuati controlli nelle campagne, nelle strade e attorno alle isole ecologiche riservate alle attività commerciali, sia per verificare la corretta differenziazione dei rifiuti sia per frenare il fenomeno delle discariche abusive». Nel sito web del comune di Porto Torres, nella sezione “Differenziata”, è pubblicato il documento che illustra quali tipologie di rifiuti possono essere depositate nei sacchetti del porta a porta.

«Chi avesse dei dubbi può consultarlo o contattare il nostro Ufficio Ambiente», aggiunge l’assessore. «Un altro fenomeno che vogliamo ridurre è quello del gettito indiscriminato dei mozziconi di sigarette. Per esempio, i vasi dei fiori nel Corso Vittorio Emanuele – afferma il sindaco – sono stracolmi di cicche e questo non è tollerabile per il decoro della nostra città. Tra i provvedimenti contemplati dalla legge sulla Green economy approvata nei giorni scorsi dal Parlamento è previsto il divieto di gettare per terra i mozziconi di sigarette. Le sanzioni vanno dai 30 ai 150 euro. Chiederemo – conclude il sindaco – che vengano svolti controlli specifici anche per limitare questi comportamenti».
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas