Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaLavoro › Sciopero,Ulgiati (Ugl): «richiamo per Governo ed Eni »
M. P. 20 gennaio 2016
«Eni e Governo non possono nascondersi dietro posizioni inflessibili di fronte all’alta adesione dei lavoratori del Gruppo Eni allo sciopero nazionale di oggi che, in città come Gela, si è trasformato in una vera e propria manifestazione dell’intera comunità a difesa delle principali attività produttive del territorio». Lo dichiara il segretario nazionale dell’Ugl Chimici, Luigi Ulgiati
Sciopero,Ulgiati (Ugl): «richiamo per Governo ed Eni »


PORTO TORRES - «Eni e Governo non possono nascondersi dietro posizioni inflessibili di fronte all’alta adesione dei lavoratori del Gruppo Eni allo sciopero nazionale di oggi che, in città come Gela, si è trasformato in una vera e propria manifestazione dell’intera comunità a difesa delle principali attività produttive del territorio». Lo dichiara il segretario nazionale dell’Ugl Chimici, Luigi Ulgiati.

«Con le proteste, chiediamo che sia difesa la vocazione industriale del Gruppo, - evidenzia Olgiati - attraverso un serio confronto sull’operazione di cessione di Versalis che, ad oggi, con l’attuale ipotesi di vendita, non dà adeguate garanzie sotto il profilo occupazionale e produttivo, anzi rischia di mettere in pericolo la presenza italiana in un comparto che alimenta intere filiere industriali in tutti i settori». «Analogamente - prosegue il sindacalista - il piano di riorganizzazione di Eni non può prescindere dai tanti progetti innovativi di riconversione industriale che sono stati condivisi in passato».

Il riferimento è alla joint venture Eni-Novamont ‘Matrìca’ per il rilancio del polo sardo di Porto Torres o la Green Refinery di Gela, dai quali peraltro dipende il rilancio di aree fortemente svantaggiate del Sud. «Il management del Gruppo e il suo azionista di controllo, l’Esecutivo, devono impegnarsi in un serio progetto di salvaguardia e valorizzazione della chimica in Italia – conclude il sindacalista – poiché potrebbero essere a rischio centinaia di migliaia di posti di lavoro, fra diretti e indotto, e la tenuta complessiva di intere economie locali».
Commenti
14:10
L’ufficio di collocamento della Capitaneria di porto di Porto Torres intende verificare la disponibilità di marittimi per la chiamata urgente di imbarco sulla nave “Sharden” in qualità di assistente d’ufficio
21/1/2017
«La Giunta rompa il silenzio e intervenga per consentire la ripresa dell´attività e salvaguardare ventinove posti di lavoro. Quelli di Olmedo non sono lavoratori di serie B», dichiara il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale
© 2000-2017 Mediatica sas