Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaLavoro › Porto Torres, sciopero: «vendita inaccettabile, Eni torni indietro»
Mariangela Pala 20 gennaio 2016
Dalle 6 alle 9 oltre duecento operai e i loro rappresentanti sindacali hanno presidiato l´ingresso dello stabilimento prima di riunirsi in assemblea. Una protesta promossa dai sindacati in contemporanea in tutti i territori d´Italia che ospitano gli impianti produttivi del colosso Eni
Porto Torres, sciopero: «vendita inaccettabile, Eni torni indietro»


PORTO TORRES - Questa mattina la mobilitazione dei lavoratori del polo industriale di Porto Torres è iniziata prima dell’alba. Dalle 6 alle 9 oltre duecento operai e i loro rappresentanti sindacali hanno presidiato l'ingresso dello stabilimento prima di riunirsi in assemblea. Una protesta promossa dai sindacati in contemporanea in tutti i territori d'Italia che ospitano gli impianti produttivi del colosso Eni.

«Vogliamo certezze sul piano industriale e sugli investimenti nel ramo chimico, in particolare su Versalis, la sua vendita rischia di mettere la parola “fine” al progetto di Matrìca e alla chimica verde a Porto Torres e compromettere i livelli occupazionali», sostengono i lavoratori. Secondo i sindacati (Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil) l'incontro con Eni e il ministero dello Sviluppo economico tenutosi a Roma il 12 gennaio è stato "insoddisfacente e inconcludente" confermando lo sciopero di otto ore di tutti i dipendenti di Eni e Saipem.

«Il fondo americano non è interessato a portare avanti i progetti di riconversione di chimica verde di Porto Torres, Porto Marghera e Gela. Una vendita inacettabile - hanno ribadito i sindacati - Eni deve tornare indietro». La cessione di quote di maggioranza di Versalis al fondo finanziario SK Capital, per Gianluca Bianco segretario nazionale Femca-Cisl, porterebbe allo smantellamento definitivo della chimica italiana.
Commenti
25/6/2016
Buone pratiche, ulteriori margini d’intervento, criticità. Si è analizzato ciascuno di questi aspetti nell´incontro che si è tenuto venerdì al Lazzaretto di Cagliari
24/6/2016
Da tempo esistono proposte depositate, razionali e ragionevoli, per ridurre al minimo l´impatto dei licenziamenti che - tra esodo volontario, contratti di solidarietà e part-time - potrebbero essere ridotti a poche unità
25/6/2016
Il gruppo di lavoro isolano è stato premiato nel Contest nazionale a Palermo, nel corso del 61esimo Congresso Nazionale degli ingegneri
24/6/2016
Secondo i dati pubblicati dalla Svimez, il media rating nell´Isola è a 1,88 contro il 4,07 in Lombardia
© 2000-2016 Mediatica sas