Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSportBasket › Gsd Porto Torres a Cantù dai campioni d’Italia
M. P. 22 gennaio 2016
Riprende il campionato di Serie A di basket in carrozzina ed il Gsd Porto Torres fa visita alla UnipolSai Briantea84 Cantù, fresca vincitrice della Coppa Italia
Gsd Porto Torres a Cantù dai campioni d’Italia


PORTO TORRES - Riprende il campionato di Serie A di basket in carrozzina ed il Gsd Porto Torres fa visita alla UnipolSai Briantea84 Cantù, fresca vincitrice della Coppa Italia, per il big match della prima giornata del girone di ritorno. L’appuntamento è per domani, sabato 23 gennaio, alle ore 20.30 al Palasport di Seveso, “casa” della formazione brianzola. La squadra allenata da coach Marco Bergna ha chiuso il girone di andata al secondo posto, a quota 16 punti, due in meno rispetto alla capolista Roma.

Ciò significa che in nove partite disputate ne ha persa solo una, proprio con il Santa Lucia, alla quarta giornata, per 53-50. Due in stagione se si considera anche lo scontro, sempre con Roma, in Supercoppa. Di queste sconfitte, però, si è vendicata domenica scorsa nella finale di Coppa Italia, in cui ha battuto i laziali per 74-71 portando a casa il trofeo per la terza volta nella sua storia. Con il Santa Lucia divide anche il ruolo di favorita alla vittoria dello Scudetto. La gara di andata tra il Gsd e Cantù, che si disputò lo scorso 24 ottobre al Palasport di Olmedo, terminò con il punteggio di 59-48 in favore degli ospiti lombardi.

Nonostante la sconfitta, la squadra di coach Sara Cappellini disputò una prova positiva, mettendo in campo una buona intensità. Rispetto a quel giorno, Porto Torres ha un Fabio Raimondi in più, mentre Cantù lo ha in meno. Il playmaker bergamasco, infatti, aveva iniziato il campionato in Lombardia per poi fare ritorno in Sardegna sul finire del mese di novembre. I brianzoli, però, possono ora contare sull’esterno della Nazionale inglese Abdillah Jama, assente all’andata, conoscitore del gioco e molto abile ad aprire le difese con il tiro da fuori.Le due squadre arrivano all’impegno sull’onda dell’entusiasmo dato dalla Final Four di Coppa Italia.

Se Cantù, infatti, ha vinto il trofeo, non bisogna dimenticare che Porto Torres, con il suo terzo posto ha centrato il proprio miglior risultato di sempre nella competizione: «Abbiamo avuto modo di vedere Cantù all’opera soltanto una settimana fa in occasione della finale di Coppa Italia – dichiara coach Sara Cappellini – Una squadra dal tasso tecnico elevatissimo, molto fisica e con una panchina lunga che garantisce a coach Bergna di non abbassare mai il livello di intensità del gioco. Dal canto nostro, noi possiamo contare sul miglior marcatore del campionato (Matt Scott con 29.5 punti di media, seguito dal canturino Ian Sagar con 19.5, ndr), su specialisti nel tiro dalla lunga distanza e sulla mobilità dei nostri lunghi. Sulla carta, dunque, una partita non semplice per entrambe le squadre. Anche alla luce della vittoria della Coppa Italia da parte di Cantù, la gara ci vede partire sfavoriti ma, se riusciremo a sfruttare al meglio le nostre potenzialità, potrebbe magari regalare delle sorprese».
Commenti
23/8/2016
Il giocatore bergamasco si appresta a vestire la maglia biancoblù per la nona stagione
© 2000-2016 Mediatica sas