Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresEconomiaAmbiente › Matrìca presenta in commissione caldaia a biomassa
Mariangela Pala 26 gennaio 2016
Una caldaia a biomassa in sostituzione delle due preesistenti a Gpl e fornitura a vapore da Fok. Un investimento da 20 milioni di euro contro i 210 milioni previsti per la centrale Enipower, ormai cancellata dagli investimenti contemplati 4 anni fa. Il consigliere Alessandro Carta evidenzia le incertezze sul futuro della chimica verde
Matrìca presenta in commissione caldaia a biomassa


PORTO TORRES - Una caldaia a biomassa in sostituzione delle due preesistenti a Gpl e fornitura a vapore da Fok, residuato della produzione di etilene considerato estremamente tossico e cancerogeno: la prima sarà spenta ma non smantellata, la seconda rimarrà in marcia solo per il fabbisogno Versalis. L’impianto – previsto dal Protocollo d’intesa sulla Chimica Verde sottoscritto nel 2011– è finalizzato alla fornitura dell’energia termica per gli impianti di Matrìca e Versalis del polo industriale di Porto Torres, utilizzando la biomassa erbacea sottoprodotto della filiera agricola per la produzione di olii vegetali.

Un investimento da 20 milioni di euro contro i 210 milioni previsti per la centrale a biomasse Enipower, ormai cancellata dagli investimenti contemplati 4 anni fa. In prospettiva l'idea non solo di produrre energia per gli impianti ma anche quella di venderla alla rete, obiettivo annullato «per l'eccessiva produzione di energia nell'isola rispetto ai consumi», sostiene Marco Versari responsabile Affari istituzionali Novamont. Il progetto è stato illustrato dall’ingegnere Piergiorgio Sedda, direttore di Matrìca, durante la commissione consiliare Innovazione industriale a Porto Torres.

«La caldaia dovrà essere completamente indipendente dai precedenti sistemi di produzione di energia termica – ha spiegato Sedda – utilizzando la paglia del cardo come principale combustibile e sopperire interamente alle richieste di utilities dell’impianto monomeri e olii bio». Il progetto comporterà un incremento di 11 lavoratori diretti, 60 occupati indiretti in fase di costruzione (14 mesi a cominciare da giugno 2016, autorizzazioni permettendo), 12 indiretti per movimentazione balle di cardo e 10 autisti.

«La presentazione da parte dei vertici di Matrìca della caldaia a biomasse in commissione attività produttive continua a evidenziare preoccupanti incertezze per il futuro del progetto "chimica verde" – ha detto il consigliere di Autonomia popolare, Alessandro Carta - la caldaia in questione, infatti, non corrisponde affatto alla centrale energetica a biomasse targata Enipower presentata nel piano industriale ormai 4 anni fa, bensì rappresenta un investimento dieci volte inferiore a quanto annunciato, che certifica un ridimensionamento del progetto originario in quanto da sola non è sufficiente a tenere in marcia tutti gli impianti produttivi previsti».

Per il consigliere Carta gli enti locali, «Comune di Porto Torres in primis, devono compiere tutti gli sforzi possibili e necessari per tenere alta l'attenzione, e l'incontro in commissione è stata la prova che c'è bisogno dell'impegno concreto di tutti per sostenere un progetto che avrebbe potuto rappresentare un'importante realtà produttiva e che invece, col passare del tempo, purtroppo, costituisce una grande incognita per i lavoratori».
Commenti
27/8/2016
Maria Gianni, 86 anni, trapiantata da una vita a Porto Torres, è sopravvissuta al crollo dell’hotel “Roma” di Amatrice ed è stata trovata viva da un alpino in un angolo della sua camera da letto appena crollata.
27/8/2016
Positiva la risposta scritta pervenuta dall´Ufficio ambiente a firma dell´assessore all´ambiente Cristina Biancu e del dirigente del settore Claudio Vinci, all’interrogazione presentata dal consigliere comunale sardista Davide Tellini in merito alla decisione autonoma dell’azienda Ambiente 2.0 sulla distribuzione dei cestelli sulla raccolta rifiuti all’interno degli appartamenti condominiali
26/8/2016
Un legame che si rafforza e che oggi diventa anche istituzionale nel nome del Santo patrono turritano, il martire Gavino, venerato nei due centri. Porto Torres e Camposano ufficializzano il gemellaggio con un´intesa condivisa dal sindaco Sean Wheeler, presente in questi giorni nel paese campano in occasione della festa patronale, e dal primo cittadino di Camposano, Franco Barbato
27/8/2016
Lo scambio di accuse, recriminazioni, ed infine insulti manifestatisi in questi ultimi giorni tra alcuni esponenti politici di Alghero, a proposito del servizio di nettezza urbana, ha un che di surreale
27/8/2016
Il terremoto dell´Appennino è ancora nel nostro cuore. Le responsabilità, almeno quelle generali sono note. La Natura, che noi amiamo, è, alle volte, leopardianamente matrigna. L´uomo ci ha messo molto del suo, costruendo con furbizia e incoscienza. La macchina della solidarietà è partita. Tanti volontari, compresi i nostri amici di Legambiente, sono già al lavoro nei paesi colpiti
26/8/2016
«No allo sfruttamento di terreni agricoli per la produzione di energia. Le imprese private non possono continuare a sottrarre pezzi importanti di territorio agli agricoltori sardi in nome di chissà quale interesse pubblico». Lo sostiene il consigliere regionale dei Rossomori Emilio Usula, che preannuncia un’iniziativa in Consiglio
© 2000-2016 Mediatica sas