Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresEconomiaAmbiente › Matrìca presenta in commissione caldaia a biomassa
Mariangela Pala 26 gennaio 2016
Una caldaia a biomassa in sostituzione delle due preesistenti a Gpl e fornitura a vapore da Fok. Un investimento da 20 milioni di euro contro i 210 milioni previsti per la centrale Enipower, ormai cancellata dagli investimenti contemplati 4 anni fa. Il consigliere Alessandro Carta evidenzia le incertezze sul futuro della chimica verde
Matrìca presenta in commissione caldaia a biomassa


PORTO TORRES - Una caldaia a biomassa in sostituzione delle due preesistenti a Gpl e fornitura a vapore da Fok, residuato della produzione di etilene considerato estremamente tossico e cancerogeno: la prima sarà spenta ma non smantellata, la seconda rimarrà in marcia solo per il fabbisogno Versalis. L’impianto – previsto dal Protocollo d’intesa sulla Chimica Verde sottoscritto nel 2011– è finalizzato alla fornitura dell’energia termica per gli impianti di Matrìca e Versalis del polo industriale di Porto Torres, utilizzando la biomassa erbacea sottoprodotto della filiera agricola per la produzione di olii vegetali.

Un investimento da 20 milioni di euro contro i 210 milioni previsti per la centrale a biomasse Enipower, ormai cancellata dagli investimenti contemplati 4 anni fa. In prospettiva l'idea non solo di produrre energia per gli impianti ma anche quella di venderla alla rete, obiettivo annullato «per l'eccessiva produzione di energia nell'isola rispetto ai consumi», sostiene Marco Versari responsabile Affari istituzionali Novamont. Il progetto è stato illustrato dall’ingegnere Piergiorgio Sedda, direttore di Matrìca, durante la commissione consiliare Innovazione industriale a Porto Torres.

«La caldaia dovrà essere completamente indipendente dai precedenti sistemi di produzione di energia termica – ha spiegato Sedda – utilizzando la paglia del cardo come principale combustibile e sopperire interamente alle richieste di utilities dell’impianto monomeri e olii bio». Il progetto comporterà un incremento di 11 lavoratori diretti, 60 occupati indiretti in fase di costruzione (14 mesi a cominciare da giugno 2016, autorizzazioni permettendo), 12 indiretti per movimentazione balle di cardo e 10 autisti.

«La presentazione da parte dei vertici di Matrìca della caldaia a biomasse in commissione attività produttive continua a evidenziare preoccupanti incertezze per il futuro del progetto "chimica verde" – ha detto il consigliere di Autonomia popolare, Alessandro Carta - la caldaia in questione, infatti, non corrisponde affatto alla centrale energetica a biomasse targata Enipower presentata nel piano industriale ormai 4 anni fa, bensì rappresenta un investimento dieci volte inferiore a quanto annunciato, che certifica un ridimensionamento del progetto originario in quanto da sola non è sufficiente a tenere in marcia tutti gli impianti produttivi previsti».

Per il consigliere Carta gli enti locali, «Comune di Porto Torres in primis, devono compiere tutti gli sforzi possibili e necessari per tenere alta l'attenzione, e l'incontro in commissione è stata la prova che c'è bisogno dell'impegno concreto di tutti per sostenere un progetto che avrebbe potuto rappresentare un'importante realtà produttiva e che invece, col passare del tempo, purtroppo, costituisce una grande incognita per i lavoratori».
Commenti
23/2/2017
Domani, venerdì 24 febbraio l’amministrazione comunale aderisce all´iniziativa nazionale “M´illumino di meno”, l’iniziativa volta al risparmio energetico
19:25
L´Amministrazione comunale, in collaborazione con il gestore del servizio, Ambiente 2.0, ha programmato per mercoledì 1 marzo, in piazza Umberto I, un evento aperto al pubblico e alle scuole, durante cui sarà valutata la qualità del materiale conferito nei contenitori dell´indifferenziato
22/2/2017
Una composizione di sacchetti di rifiuti depositati sul ciglio di una abitazione in pieno centro. Una sorta di mostra d’arte nel corso Vittorio Emanuele dove le buste di spazzatura colorate mostrano all’interno una varietà di immondizia
23/2/2017
Una vera e propria gara per la raccolta delle pile esauste. Protagonisti gli studenti principali attori di un progetto di educazione ambientale promosso dall’amministrazione comunale nell’ambito dei due istituti comprensivi assieme alla società che gestisce la raccolta dei rifiuti in città
10:04
All’apparire delle alghe nella laguna del Calich, come ad ogni alba che si rispetti, riascoltiamo il medesimo chicchirichì. Il solito costante ritornello, tormentone dei cittadini, che racconta la necessità di nuovi studi per capire cosa sta succedendo nella Laguna del Calich
20:27
Passo in avanti per le bonifiche in Sardegna. La conferenza di servizi convocata dal Ministero dell´Ambiente sul programma di messa in sicurezza e risanamento della falda acquifera dell´area industriale di Portovesme ha infatti avuto un esito positivo
15:43
Una proposta di legge sulla tutela e valorizzazione delle maschere etno antropologiche. E´ l´iniziativa presentata stamane a Nuoro dai Riformatori Sardi
23/2/2017
Saranno eseguite nei primi giorni della settimana prossima da parte dei tecnici dell’Arpas con il supporto del Parco di Porto Conte attente indagini chimico-fisiche e di verifica e determinazione delle specie di macroalghe proliferate in modo anomalo in modo particolare nelle porzioni meno profonde dell’area umida. Nella riunione convocata dal Parco di Porto Conte si è concordata la costituzione di un tavolo tecnico permanente funzionale all’innalzamento del livello di attenzione sulla laguna per una gestione sostenibile e produttiva dell’importante compendio naturalistico
23/2/2017
In merito allo stato di salute della laguna di Alghero, le due associazione ambientaliste chiedono se ci siano fatti di rilevanza penale. Preoccupa il bloom algale di febbraio
20/2/2017
Si tratta di un percorso sulla cresta della falesia che da Polt´Agra porta alle strutture militari della seconda guerra mondiale di Punta Giglio. Appuntamento domenica 26 febbraio
23/2/2017
In venti hanno detto sì, 32 i no. Il dibattito in Aula è stato acceso. Pittalis primo firmatario della mozione. La stoccata al suo assessore da parte del capogruppo Pd, Cocco
© 2000-2017 Mediatica sas