Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCronacaLavoro › Protesta Simind: Versalis anticipa la prima mensilità
Mariangela Pala 26 gennaio 2016
Per il recupero delle retribuzioni arretrate, Versalis ha dato disponibilità a firmare giovedì 4 febbraio il verbale di conciliazione per versare un anticipo degli stipendi dovuti
Protesta Simind: Versalis anticipa la prima mensilità


PORTO TORRES - Si è appena concluso il vertice, iniziato questa mattina, tra le organizzazioni sindacali e le direzioni di Versalis e Syndial, presso la sede sassarese di Confindustria. Un lungo incontro concentrato su un punto focale: la rioccupazione dei 90 lavoratori Simind, per difendere le maestranze contro la riduzione degli organici delle manutenzioni. Per il recupero delle retribuzioni arretrate, Versalis ha dato disponibilità a firmare giovedì 4 febbraio il verbale di conciliazione per versare un anticipo degli stipendi dovuti.

Si parla di una mensilità, mentre per le restanti somme si dovrà attendere qualche giorno, «bisogna valutare i tempi burocratici, ma penso che entro 20 giorni gli operai potranno ricevere il saldo», ha detto il segretario Fiom-Cgil, Gavino Doppiu. Intanto questa mattina gli operai hanno continuato a presidiare i cancelli della portineria mare e centrale dello stabilimento dove hanno allestito una tenda, in attesa che arrivasse una risposta concreta dall’incontro con Confindustria.

Domani un ulteriore tavolo nella sede di Sassari tra la Icom, l’azienda subentrante alla Simind e le organizzazioni sindacali per discutere delle condizioni contrattuali dei 90 lavoratori metalmeccanici. «La cosa positiva è che si è aperto un tavolo con l'azienda madre per riprendere le trattative utili per trovare una soluzione alla vertenza Simind», ha concluso Gavino Doppiu.
Commenti
12:07
«Dopo il lavoro svolto in questi mesi dall’Assessorato insieme alle parti sociali, accogliamo con favore la chiusura dell’accordo tra sindacati e azienda per il mantenimento produttivo e la salvaguardia dell’occupazione alla Sarmed di Villacidro», ha dichiarato l’assessore regionale dell’Industria Maria Grazia Piras
26/9/2016
La vicenda dell’azienda di Macchiareddu, che qualche settimana fa ha annunciato di voler dismettere gli stabilimenti di Assemini e di Avezzano e che proprio oggi ha comunicato l’avvio della procedura di licenziamento collettivo, è stata affrontata in un incontro tra l’assessore regionale dell’Industria Maria Grazia Piras, i sindacati e le Rsu
26/9/2016
L’assessore regionale dell’Industria Maria Grazia Piras ha incontrato la società Clea, Confindustria Sardegna settentrionale e le organizzazioni sindacali per analizzare la situazione della società e la richiesta da parte dell’azienda di ricorrere alla procedura per la messa in mobilità di un consistente numero di lavoratori
© 2000-2016 Mediatica sas