Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Strappo in maggioranza, Conticelli: «resto nel M5s»
Mariangela Pala 4 febbraio 2016
Le dimissioni da capogruppo di maggioranza di Paola Conticelli, formalizzate proprio ieri mattina, arrivano come un fulmine sopra un cielo “poco sereno” di una maggioranza che già dal suo insediamento aveva subito i contraccolpi della minoranza
Strappo in maggioranza, Conticelli: «resto nel M5s»


PORTO TORRES - Dopo sette mesi di amministrazione cittadina il Movimento 5 stelle si trova a fare i conti con se stesso. Le dimissioni da capogruppo di maggioranza di Paola Conticelli, formalizzate proprio ieri mattina, arrivano come un fulmine sopra un cielo “poco sereno” di una maggioranza che già dal suo insediamento aveva subito i contraccolpi della minoranza. Nella lista degli “errori” un bilancio poco convincente, la scelta di Equitalia come soggetto di riscossione coattiva in contrasto con quanto previsto nel programma pentastellato, il conflitto di interessi contestato da alcuni partiti, gli stessi che accusano l’amministrazione Wheeler di essere poco trasparenti, di incapacità e approssimazione.

E poi le contraddizioni: «Già ieri sera (martedì), comunque, durante una riunione di maggioranza a cui ha partecipato anche il consigliere Conticelli, tutto il gruppo aveva già deciso di sfiduciarla per aver disatteso più volte in questi mesi le decisioni collegiali del Movimento 5 stelle e per essersi rifiutata di trasferire le posizioni del gruppo all’interno dell’aula», sostiene il sindaco. Ma nelle dichiarazioni fatte sul video postato su facebook, ieri pomeriggio (mercoledì) afferma: «Siamo in conclusione di una riunione di maggioranza a cui la consigliera Paola Conticelli, che abbiamo aspettato fino ad ora, non si è presentata, perché avremo voluto chiedere alcune cose visto che veniamo a sapere dai giornali che ha deciso di dimettersi da capogruppo».

Se dunque era stata sfiduciata dalla maggioranza non poteva presentarsi in una riunione successiva per chiarimenti, così come non poteva accettare un confronto dopo che lei stessa “aveva deciso di dimettersi” prima della riunione. Dubbi sulle dichiarazioni del primo cittadino che attendono risposte chiare. Lotte politiche interne che mettono in risalto le conseguenze di una difficoltà amministrativa della maggioranza, contrastata dall’opposizione e dagli stessi membri del M5s.

«Stanno tradendo gli impegni che abbiamo preso con i cittadini. – accusa Conticelli - ho chiesto ripetutamente un deciso cambio di rotta, una programmazione seria e ad ampio raggio per affrontare in maniera determinata la gravissima crisi che stanno affrontando le nostre famiglie, i nostri lavoratori, le nostre imprese». «Non abbiamo mai sentito proposte per effettuare “cambi di rotta” – replica il sindaco – e lei stessa, d’altronde, se avesse voluto, avrebbe potuto promuovere iniziative in tal senso, poiché era parte attiva dell’amministrazione».

All’indomani delle dimissioni formali da capogruppo M5s, la consigliera Conticelli si augura che la sua presa di posizione «faccia riflettere, inneschi una discussione, sopratutto tra gli altri consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle con i quali ho condiviso entusiasmo, impegno, responsabilità», e spera che «contribuisca ad uno scatto di orgoglio e di dignità e venga ridata centralità e ruolo istituzionale al Consiglio Comunale democraticamente eletto dai cittadini, come luogo in cui la comunità discute, si confronta, e matura consapevolmente le sue scelte».

E la partita interna alla maggioranza si fa sempre più nervosa ora che, il primo cittadino ha chiesto le dimissioni di Paola Conticelli anche da consigliere comunale, mentre l’ex capogruppo afferma di voler restare ancora oggi una attivista del Movimento 5 Stelle e di «rappresentare in pieno quei valori nel Consiglio Comunale».
Commenti
21:23
Il consigliere del Partito democratico Massimo Cossu sulla vicenda dell´ex dirigente Garau: «E´ assurdo anche da parte di questa amministrazione far passare il messaggio - aggiunge Cossu - che tale vicenda possa essere la principale causa di una mancata approvazione del bilancio nei tempi dovuti, dato che tutti e da tempo ne erano a conoscenza e che a oggi non è stata convocata una sola commissione apposita»
23/3/2017
Reintegro e risarcimento pari alle retribuzioni dovute all’ex dirigente dell’area Ambiente del Comune di Porto Torres, Marcello Garau. La Corte d’appello di Cagliari sezione Lavoro, ha emesso questa mattina la sentenza che reinserisce l’ex dirigente illegittimamente licenziato sei anni fa
13:07
Il Movimento 5 stelle presenta una mozione di sfiducia in Consiglio comunale contro il sindaco di Sassari. Serviranno almeno quattordici firme per convocare la massima assise cittadina sull´argomento
23/3/2017
Il sindaco Settimo Nizzi ha ufficializzato ieri l´assegnazione della delega alla 58enne di Lanusei, dirigente comunale di Golfo Aranci e consigliere comunale di Olbia, grazie ai 122 voti raccolti
23/3/2017
Il Consiglio comunale di Oristano, su proposta dell’assessore al Patrimonio Giuseppina Uda, ha approvato l’atto fondamentale per la permuta dell’Hospice realizzato dal Comune di Oristano con la parte del Palazzo Paderi-Dessì di proprietà della Assl n.5
© 2000-2017 Mediatica sas