Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Bonifiche, Milani: «priorità all’area Minciaredda»
Mariangela Pala 5 febbraio 2016 video
Si prevede di chiudere il 2016 con 110 persone occupate per poi arrivare alla fine del 2018 con oltre 200 unità di lavoratori
Bonifiche, Milani: «priorità all’area Minciaredda»


PORTO TORRES - «Il progetto Nuraghe sarà operativo non appena arriveranno i decreti ministeriali e locali di Provincia e Regione», lo ha detto l’amministratore delegato di Syndial, Giovanni Milani in occasione della presentazione del progetto definitivo presso l’area industriale di Porto Torres. All’incontro con i rappresentanti istituzionali, economici e sociali anche il governatore Francesco Pigliaru, l'assessore della Difesa dell'ambiente, Donatella Spano, e il senatore Silvio Lai.

Tre i progetti che hanno visto il via definitivo per la bonifica di 1100 dei 1800 ettari complessivi del Sin: il primo riguarda terreni insaturi all’interno dell’area industriale la cosiddetta “Area Minciaredda” e le “Peci Dmt” del capoluogo turritano, e gli altri due le falde. La Fase 1 del progetto definitivo prevede la realizzazione di una piattaforma polifunzionale per il trattamento dei suoli provenienti dall’area Minciaredda, dei suoli dell’area denominata Peci Dmt e di quelli provenienti da altre aree dello stabilimento.

«Ad oggi a Porto Torres sono stati spesi circa 230 milioni di euro per opere ambientali - ha precisato Milani - ed ora si inaugura un investimento da 200 milioni». La bonifica Syndial-Eni, con gli investimenti previsti, avrà ricadute occupazionali importanti per il territorio. Si prevede di chiudere il 2016 con 110 persone occupate per poi arrivare alla fine del 2018 con oltre 200 unità lavorative. Circa quattro anni e mezzo di attività che si prevede si concluderanno nel 2021.

La priorità all’Area Minciaredda, quella maggiormente compromessa, con l’operazione che prevede il trattamento dei suoli contaminati fino al raggiungimento della piena conformità, separando i rifiuti dai suoli. La parte di palte fosfatiche verrà invece inertizzata mentre le “Peci Dmt” verranno scavate e portate all’estero per l’incenerimento.
Commenti

10:10
Interrogazione del consigliere comunale sardista Davide Tellini sui disservizi e le difficoltà organizzative della società Ambiente 2.0 specialmente per la realtà condominiale
17:39
l Circolo Partito Democratico di Castelsardo interviene sull’annosa e fastidiosa vicenda legata alla potabilità dell’acqua della rete castellanese, alle mancanze dell’ente gestore dell’acqua stessa e dell’Amministrazione comunale
22/8/2016
Venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 Agosto la cooperativa Exploralghero organizza tre appuntamenti alla scoperta di un curioso abitante del mare: la berta maggiore
13:16
L’intervento più urgente riguarda l’edificio che ospita la scuola media, in via Alghero, dove con una spesa di 15mila euro si procederà alla messa in sicurezza del fabbricato, con l’incapsulamento e il rivestimento murario delle pareti in cemento-amianto con cui, decenni fa, fu costruita la scuola
© 2000-2016 Mediatica sas