Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Bonifiche, Milani: «priorità all’area Minciaredda»
Mariangela Pala 5 febbraio 2016 video
Si prevede di chiudere il 2016 con 110 persone occupate per poi arrivare alla fine del 2018 con oltre 200 unità di lavoratori
Bonifiche, Milani: «priorità all’area Minciaredda»


PORTO TORRES - «Il progetto Nuraghe sarà operativo non appena arriveranno i decreti ministeriali e locali di Provincia e Regione», lo ha detto l’amministratore delegato di Syndial, Giovanni Milani in occasione della presentazione del progetto definitivo presso l’area industriale di Porto Torres. All’incontro con i rappresentanti istituzionali, economici e sociali anche il governatore Francesco Pigliaru, l'assessore della Difesa dell'ambiente, Donatella Spano, e il senatore Silvio Lai.

Tre i progetti che hanno visto il via definitivo per la bonifica di 1100 dei 1800 ettari complessivi del Sin: il primo riguarda terreni insaturi all’interno dell’area industriale la cosiddetta “Area Minciaredda” e le “Peci Dmt” del capoluogo turritano, e gli altri due le falde. La Fase 1 del progetto definitivo prevede la realizzazione di una piattaforma polifunzionale per il trattamento dei suoli provenienti dall’area Minciaredda, dei suoli dell’area denominata Peci Dmt e di quelli provenienti da altre aree dello stabilimento.

«Ad oggi a Porto Torres sono stati spesi circa 230 milioni di euro per opere ambientali - ha precisato Milani - ed ora si inaugura un investimento da 200 milioni». La bonifica Syndial-Eni, con gli investimenti previsti, avrà ricadute occupazionali importanti per il territorio. Si prevede di chiudere il 2016 con 110 persone occupate per poi arrivare alla fine del 2018 con oltre 200 unità lavorative. Circa quattro anni e mezzo di attività che si prevede si concluderanno nel 2021.

La priorità all’Area Minciaredda, quella maggiormente compromessa, con l’operazione che prevede il trattamento dei suoli contaminati fino al raggiungimento della piena conformità, separando i rifiuti dai suoli. La parte di palte fosfatiche verrà invece inertizzata mentre le “Peci Dmt” verranno scavate e portate all’estero per l’incenerimento.
Commenti

19:36
Servizi in borghese, utilizzo di videocamere e del drone, potenziamento del personale e dei mezzi a disposizione del nucleo di controllo ambientale che assicura una copertura 24 ore su 24. Tolleranza zero della Polizia locale di Sassari contro chi non differenzia i rifiuti e soprattutto contro le grandi utenze che producono la maggior parte della spazzatura, incidendo negativamente sui valori
19/10/2017
4milioni per il rifinanziamento del meccanismo di premialità 2017 che incentiva la raccolta differenziata nei Comuni: li ha programmati la Giunta regionale, approvando una delibera proposta dall’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano per l’attuazione dell’atto di indirizzo sullo sviluppo delle raccolte differenziate dei rifiuti urbani nel territorio regionale
18/10/2017
Migliora sensibilmente il decoro in Riviera del Corallo. Lavori in corso sul verde: Potature, cura dei prati, campagna a lungo termine per i trattamenti fitosanitari delle palme. A breve, aprirà il cantiere verde nella Pineta di Maria Pia
© 2000-2017 Mediatica sas