Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresAmbienteServizi › Porto Torres, Rifiuti: dal 1° aprile il nuovo servizio
Mariangela Pala 16 febbraio 2016
La società “Ambiente 2.0” si aggiudica in via definitiva l’appalto per lo svolgimento del servizio di spazzamento, raccolta differenziata, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani
Porto Torres, Rifiuti: dal 1° aprile il nuovo servizio


PORTO TORRES - La società “Ambiente 2.0” si aggiudica in via definitiva l’appalto per lo svolgimento del servizio di spazzamento, raccolta differenziata, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani. Esito positivo sul controllo dei requisiti di legge nei confronti della società vincitrice della gara. A partire dal 1 aprile l’azienda subentrerà alla Ciclat ed effettuerà il servizio per sei anni.

Un aspetto del nuovo bando riguarda la premialità che consentirà di premiare o penalizzare il Comune sulla tariffa di smaltimento del secco indifferenziato in base alle percentuali di differenziata realizzate. Un sistema che permetterà all’ente di ricevere gli incentivi per i rifiuti valorizzabili prima riconosciuti esclusivamente all’azienda. Si avvia un nuovo percorso, dopo un iter di elaborazione del bando avviato nel periodo commissariale, che prevede l’ acquisto di nuovi macchinari e mezzi, del centro di raccolta di proprietà comunale, e l’aggiunta di servizi migliorativi del decoro urbano e territoriale.

Il nuovo capitolato ha apportato una serie di modifiche al piano di intervento finora adottato nella raccolta dei rifiuti, con un incremento del numero degli occupati nel periodo estivo, oltre a quelli già operativi che, continueranno per legge a prestare la loro attività con la nuova ditta. Il servizio dovrà essere organizzato per raggiungere l’obiettivo di raccolta differenziata, in termini di qualità e quantità della frazione differenziata, in particolare l’appaltatore deve garantire, a partire già dal primo anno di servizio, il raggiungimento della percentuale fissata al 65%, al fine di contemperare un miglior livello di raccolta differenziata con una riduzione del costo degli smaltimenti delle frazioni indifferenziate.

«Il capitolato d’appalto – spiega l’assessore all’Ambiente, Cristina Biancu – prevedeva, tra le altre cose, la rimodulazione della frequenza della raccolta in base alle esigenze manifestate dai cittadini, la pulizia delle spiagge, una regolamentazione su cui fare affidamento per la verifica sui servizi di lavaggio e pulizia delle strade, l’attivazione della differenziata nelle scuole e negli uffici comunali». Nelle strategie di raccolta anche la gestione dell’Ecocentro comunale e delle isole ecologiche, compresa la raccolta, il trasporto e conferimento dei rifiuti urbani pericolosi e gli interventi speciali di rimozione di rifiuti abbandonati sul territorio comunale. Sarà attivata anche la raccolta differenziata all’Asinara secondo le modalità previste per migliorare il decoro e l’immagine dell’isola. Il servizio sarà presentato durante l’assemblea pubblica che si terrà il 21 marzo nella sala Filippo Canu.
Commenti
30/8/2016
Interventi di manutenzione sul sistema di illuminazione pubblica della città e delle pavimentazioni dei marciapiedi, secondo un piano di lavoro concordato da In House con l’Assessorato alle manutenzioni
© 2000-2016 Mediatica sas