Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresSportCultura › Gsd Porto Torres e Ludolandia: matrimonio riuscito
M. P. 17 febbraio 2016
Una delle note più positive della nuova stagione del Gsd Porto Torres è senza ombra di dubbio la collaborazione con La Compagnia dell’allegria Ludolandia. La società del presidente Bruno Falchi, infatti, lavora ormai fianco a fianco con l’associazione, organizzando l’animazione per i bimbi in occasione delle partite
Gsd Porto Torres e Ludolandia: matrimonio riuscito


PORTO TORRES - Una delle note più positive della nuova stagione del Gsd Porto Torres è senza ombra di dubbio la collaborazione con La Compagnia dell’allegria Ludolandia. La società del presidente Bruno Falchi, infatti, lavora ormai fianco a fianco con l’associazione, organizzando l’animazione per i bimbi in occasione delle partite, ma anche eventi serali, come la recente cena buffet country.
La Compagnia dell’allegria Ludolandia opera dal 2009.

Fino a poco tempo fa ha proposto il servizio ludoteca nella scuola Borgona, organizza colonie estive diurne ogni anno, spettacoli per scolaresche, serate musicali con pianobar, laboratori ludico-creativi per bambini, truccabimbi, baby dance, baby tattoo. Propone, inoltre, spettacoli itineranti in tutta l’isola e anima matrimoni, compleanni e feste private. Composta da Giovanni Cordella, Susanna Rais, Claudia Congiata, Martina Mancinelli, Maria Valente, Anna Minieri e Claudio Crisci, è ormai diventata “un’amica” immancabile per il Gsd Porto Torres.

La collaborazione è nata quasi per caso, sotto gli ombrelloni, in spiaggia, l’estate scorsa. Il Gsd Porto Torres curava l’assistenza alle spiagge e Ludolandia era presente, con le sue attività estive dedicate ai bambini, nella stessa spiaggia: «Vedevo il loro lavoro, la loro dedizione – dice il presidente del Gsd Bruno Falchi – ma sopratutto i visi dei bambini. Quei sorrisi e quella felicità che non possono lasciarti indifferente. Così ho iniziato ad immaginare una collaborazione. Mi è rimasto impresso nella mente un video pubblicato su Facebook, con Claudia e la sua chitarra, attorniata da un grandioso cerchio di bambini in festa. Quel video è l'emblema del loro lavoro, sentirli cantare a squarciagola con quella gioia mi ha trasmesso una grande carica. Ho chiesto a Giovanni se potevamo organizzare insieme qualcosa al palazzetto. Credo di non aver nemmeno fatto in tempo a finire la frase e ad esprimere interamente il concetto che avevo in testa già dall’estate, perché Giovanni mi aveva già detto di sì. Sono quasi rimasto deluso, volevo raccontare e raccontare, mentre lui non mi ha dato il tempo. Mi ha subito chiesto quando avremmo iniziato».

L’unità d’intenti è stata da subito talmente forte, che di tempo prima di iniziare ne è passato davvero pochissimo: «Mancavano tre giorni ad una partita importante – prosegue Falchi – ed abbiamo inventato la merenda pane e Nutella, per tutti i bambini. L'animazione di Ludolandia, il lavoro nelle scuole la mattina da parte dei nostri tecnici e dei nostri atleti, la grande leadership di un campione come Matt Scott, sia per quanto riguarda il lato sportivo che quello umano, hanno fatto il resto. I bambini si sono innamorati dei nostri sabati, noi ci siamo innamorati di nuovi amici, insieme abbiamo condiviso tanto. Per la prima volta una squadra sarda porterà al suo seguito in Germania, in occasione dei preliminari di Champions Cup, il sostegno delle cheerleaders e dell'orso portafortuna. I nostri progetti sono ambiziosi, credo che passeremo una bella stagione insieme, poi una grandissima estate. Abbiamo tanti altri sogni da realizzare insieme e sono sicuro che riusciremo appieno nell'intento. E ci tengo a dire che ora siamo la seconda squadra in Italia con il pubblico più numeroso al palazzetto. Questa è una grande vittoria, forse la più bella da quando sono presidente. E non è finita qui».
Commenti
25/5/2016
Sulle polemiche relative all´organizzazione di Monumenti Aperti la replica del capogruppo del M5s, Gavino Bigella che ha ricordato come i disservizi non siano mancati neppure negli altri anni
© 2000-2016 Mediatica sas