Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Tellini: «evento abusivo al Palazzo del Marchese»
Mariangela Pala 27 febbraio 2016
Accuse del consigliere Davide Tellini nei confronti dell´assessore alla cultura Antonella Palmas che ha consentito l´utilizzo del Palazzo del Marchese per manifestazioni non autorizzate
Tellini: «evento abusivo al Palazzo del Marchese»


PORTO TORRES - Il Palazzo del Marchese è ancora privo di un Regolamento che disciplini la concessione in uso degli spazi interni, utilizzati per lo svolgimento di riunioni, conferenze, manifestazioni ed iniziative di pubblico interesse. La Giunta aveva destinato il Palazzo del Marchese, con delibera n. 147 dell'11 settembre scorso, al servizio della cittadinanza, impiegando gli spazi per ospitare eventi culturali e manifestazioni. Nella delibera si specificava che sarebbe seguita l'adozione di un Regolamento da parte del Consiglio comunale per disciplinare l'utilizzo dell'immobile e che fino a quel momento tale uso sarebbe stato disciplinato dall'art. 16 del Regolamento per la gestione del Patrimonio, che attribuisce alla Giunta Comunale la competenza per la cessione in uso a terzi dei beni inseriti nel patrimonio indisponibile dell'Ente.

«Domenica 7 febbraio c’è stata una manifestazione al Palazzo del Marchese per la presentazione dei corsi di self care – segnala in occasione della seduta consiliare, Davide Tellini – ed ho chiesto se vi fossero degli atti di indirizzo da parte della Giunta ma il segretario comunale ha risposto che non vi era alcun atto». Una manifestazione “abusiva” dal punto di vista tecnico, e una decisione arbitraria, secondo il consigliere Tellini, che pone problemi, sul piano della responsabilità, in caso di infortunio o incidenti all’interno della struttura comunale.

«Le persone che hanno presentato la richiesta non l’hanno protocollata, una cosa che succede spesso per cui sono stata chiamata perché nessuno è andato ad aprire ed io piuttosto che lasciarli fuori ho aperto», ha risposto l’assessore alla cultura Antonella Palmas, spiegando che non tutti i cittadini conoscono l’iter per protocollare una richiesta di autorizzazione. «In spregio ad ogni regola e alle istituzioni che salvaguardano i diritti dei cittadini, l'assessore Palmas non solo ha ammesso di avere arbitrariamente deciso di sua personale iniziativa di concedere gli spazi dell’immobile per una manifestazione non autorizzata, ma ha persino dichiarato che in tal modo si comporterà anche in futuro», accusa Tellini.

«Le persone sono state autorizzate da me perché sono io che le autorizzo, per cui non li lascio fuori e se succede un’altra volta mi riprendo la responsabilità», aveva replicato l’assessore. Una risposta per la quale il consigliere ha chiesto al segretario comunale di mettere agli atti la registrazione dell'intervento dell'assessore e, successivamente, di prendere i provvedimenti del caso. «Le probabili conseguenze penali dell'atto saranno materia che l'assessore affronterà eventualmente in altre sedi, - sottolinea Tellini - dal punto di vista etico e politico invece ha solo una scelta: rassegnare le dimissioni». Il consigliere ritiene che si tratti di un abuso di potere esercitato in modo «sfrontato e arrogante, che gli permette di disporre del prestigioso Palazzo del Marchese come fosse un bene proprio a disposizione dei propri amici o amici degli amici, comportamento avallato dal Sindaco e dal suo modus operandi» .
Commenti
20:11
«Rinviamo il consiglio a data da destinarsi». Il vicepresidente del consiglio Massimo Pintus ha annunciato il rinvio della seduta consiliare in accordo con i consiglieri di maggioranza e minoranza.
27/4/2017
Epidemia in maggioranza. Doveva essere il giorno dell’approvazione del Documento unico di programmazione del Comune di Porto Torres ma la seduta del consiglio comunale è stata rimandata ancor prima di cominciare
15:21
Il Comune di Oristano deve provvedere all´affidamento del servizio ludoteca/centro di aggregazione sociale gestito in forma associata con il Comune di Zeddiani, per un periodo di ventiquattro mesi, mediante procedura negoziata
26/4/2017
Il fenomeno, le sue cause e la ricerca di auspicate e possibili soluzioni sono oggetto dell’interpellanza presentata al sindaco di Alghero e all’assessore ai Servizi Sociali dai portavoce in Consiglio comunale del Movimento Cinque Stelle, Graziano Porcu e Roberto Ferrara
26/4/2017
Questa mattina, l´assessore del Comune di Sassari Ottavio Sanna ha illustrato in Commissione Lavori pubblici i progetti subito accantierabili per dare un nuovo volto all´area
© 2000-2017 Mediatica sas