Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Porto Torres, rifiuti: «modalità assunzioni lesiva per i lavoratori»
Mariangela Pala 28 febbraio 2016
L’insediamento del nuovo gestore del servizio di spazzamento, raccolta differenziata, trasporto e smaltimento rifiuti solidi urbani e servizi complementari, assegnato in via definitiva dal Comune di Porto Torres al raggruppamento temporaneo di imprese denominato “Ambiente 2.0, è stato accompagnato dall’interrogazione del consigliere Alessandro Carta
Porto Torres, rifiuti: «modalità assunzioni lesiva per i lavoratori»


PORTO TORRES - L’insediamento del nuovo gestore del servizio di spazzamento, raccolta differenziata, trasporto e smaltimento rifiuti solidi urbani e servizi complementari, assegnato in via definitiva dal Comune di Porto Torres al raggruppamento temporaneo di imprese denominato “Ambiente 2.0, è stato accompagnato dall’interrogazione del consigliere di Autonomia popolare, Alessandro Carta, che chiede al sindaco di conoscere la posizione dell’amministrazione comunale in considerazione delle dichiarazioni fatte dai rappresentanti del soggetto aggiudicatore dell'appalto e, soprattutto, delle forti preoccupazioni dei lavoratori interessati.

Il piano di gestione del servizio è stato illustrato giovedì scorso presso la sala consiliare dai rappresentanti del Rti Ambiente 2.0 alla presenza del Sindaco, dell'assessore all'ambiente, di alcuni esponenti della struttura comunale e di diversi rappresentanti del Consiglio comunale. In quell’occasione i responsabili di Ambiente 2.0 hanno dichiarato l'intenzione di procedere ad una frammentazione delle assunzioni ripartite sui diversi soggetti componenti il raggruppamento temporaneo di imprese, prima ancora del confronto con i sindacati.

Rti è infatti composto dalle ditte “Aimeri Ambiente S.r.l”, “Pianeta ambiente società cooperativa S.p.a. (rispettivamente mandataria e mandante del consorzio ordinario) e l'azienda “Asa, Azienda servizi ambientali società cooperativa”. Il consigliere Carta sottolinea come l’intenzione dell’azienda «sia assolutamente lesiva dei diritti e delle tutele maturati dai lavoratori interessati in riferimento a diversi punti del Contratto collettivo nazionale, tra i quali il diritto per tutti i lavoratori ad essere riassorbiti nei prossimi appalti relativi al servizio in questione».

Pertanto, in base al Codice degli appalti che prevede il riassorbimento del personale precedentemente impiegato, il consigliere Alessandro Carta, chiede al sindaco di valutare l’opportunità di intervenire utilizzando gli strumenti che l’amministrazione ha a disposizione «affinché venga scongiurata una ripartizione delle assunzioni tra i diversi soggetti componenti il Rti e vengano salvaguardati e tutelati i diritti del personale addetto al servizio, come prevede la legge sugli appalti».
Commenti
21:23
Il consigliere del Partito democratico Massimo Cossu sulla vicenda dell´ex dirigente Garau: «E´ assurdo anche da parte di questa amministrazione far passare il messaggio - aggiunge Cossu - che tale vicenda possa essere la principale causa di una mancata approvazione del bilancio nei tempi dovuti, dato che tutti e da tempo ne erano a conoscenza e che a oggi non è stata convocata una sola commissione apposita»
23/3/2017
Reintegro e risarcimento pari alle retribuzioni dovute all’ex dirigente dell’area Ambiente del Comune di Porto Torres, Marcello Garau. La Corte d’appello di Cagliari sezione Lavoro, ha emesso questa mattina la sentenza che reinserisce l’ex dirigente illegittimamente licenziato sei anni fa
13:07
Il Movimento 5 stelle presenta una mozione di sfiducia in Consiglio comunale contro il sindaco di Sassari. Serviranno almeno quattordici firme per convocare la massima assise cittadina sull´argomento
23/3/2017
Il sindaco Settimo Nizzi ha ufficializzato ieri l´assegnazione della delega alla 58enne di Lanusei, dirigente comunale di Golfo Aranci e consigliere comunale di Olbia, grazie ai 122 voti raccolti
23/3/2017
Il Consiglio comunale di Oristano, su proposta dell’assessore al Patrimonio Giuseppina Uda, ha approvato l’atto fondamentale per la permuta dell’Hospice realizzato dal Comune di Oristano con la parte del Palazzo Paderi-Dessì di proprietà della Assl n.5
© 2000-2017 Mediatica sas