Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Bonifiche: «su Porto Torres massima vigilanza»
M. P. 3 marzo 2016
La Giunta dichiara di continuare a monitorare con grande attenzione le attività delle bonifiche di Porto Torres
Bonifiche: «su Porto Torres massima vigilanza»


PORTO TORRES - La Giunta dichiara di continuare a monitorare con grande attenzione le attività delle bonifiche di Porto Torres. Se n’è parlato, anche ieri a Cagliari, nell’ultimo tavolo tecnico-politico dell’agenda bonifiche, alla presenza dell’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano e di tutti i soggetti regionali e nazionali interessati.

In risposta a quanto deninciato dal Comitato "tuteliamo il Golfo dell'Asinara" e dal senatore Pd Silvio Lai sulla mancanza di controllo dell'Aia nelle bonifiche della falda, l'assessore Spano dichiara: «Tutti i monitoraggi sono garantiti dai procedimenti, i quali a loro volta sono garantiti dalle alte professionalità che ci lavorano - spiega l’esponente della giunta Pigliaru – Da troppo tempo il territorio di Porto Torres aspetta di liberarsi dei veleni e di vedersi restituito il diritto a un ambiente salubre. Per questo procediamo scrupolosi e vigili». La stessa oculatezza è stata applicata sulla terza variante al progetto di bonifica della falda nel sito dell’ex petrolchimico.

L’Amministrazione regionale si è espressa secondo la legge approvata dal Parlamento nel 2013. In particolare gli impianti di trattamento acque di falda (TAF 5,6, e 7) in base alla normativa vigente non sono assoggettatati alle procedure di valutazione di impatto ambientale. Infatti, a seguito delle modifiche introdotte all’articolo 243 del decreto legislativo 152/06 (articolo 41, comma 1, legge n. 98 del 2013), attualmente i Taf si configurano come impianti di trattamento di acque reflue e non come impianti di trattamento di rifiuti liquidi.

Pertanto, sulla base delle caratteristiche delle acque di falda e degli impianti Taf, gli interventi non rientrano tra i progetti per i quali la legge prevede l’assoggettamento alle procedure di valutazione di impatto ambientale. «Nello specifico da parte della Regione nessuna discrezionalità ma applicazione della normativa vigente», conclude l'assessore.
Commenti
10:20
L’obiettivo è quello di proporre un’offerta integrata tra le strutture ricettive, di ristorazione, i servizi turistici, i prodotti agroalimentari che presentano un livello di qualità, compatibile con la salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali e che siano posizionate all’interno del territorio del Parco e dell’area vasta contigua
24/2/2017
L´Amministrazione comunale, in collaborazione con il gestore del servizio, Ambiente 2.0, ha programmato per mercoledì 1 marzo, in piazza Umberto I, un evento aperto al pubblico e alle scuole, durante cui sarà valutata la qualità del materiale conferito nei contenitori dell´indifferenziato
16:35
Raffaele Cadinu, al quale mi lega una vecchissima amicizia, ha inserito nel suo ultimo intervento a riguardo dei recenti avvenimenti che hanno comportato un mutamento delle condizioni del Calich, una serie di dati quantitativi in merito ai contenuti di fosforo e azoto
25/2/2017
All’apparire delle alghe nella laguna del Calich, come ad ogni alba che si rispetti, riascoltiamo il medesimo chicchirichì. Il solito costante ritornello, tormentone dei cittadini, che racconta la necessità di nuovi studi per capire cosa sta succedendo nella Laguna del Calich
24/2/2017
Passo in avanti per le bonifiche in Sardegna. La conferenza di servizi convocata dal Ministero dell´Ambiente sul programma di messa in sicurezza e risanamento della falda acquifera dell´area industriale di Portovesme ha infatti avuto un esito positivo
24/2/2017
Una proposta di legge sulla tutela e valorizzazione delle maschere etno antropologiche. E´ l´iniziativa presentata stamane a Nuoro dai Riformatori Sardi
© 2000-2017 Mediatica sas