Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCronacaArresti › Nas arrestano medico e segretaria con studio a Porto Torres
Mariangela Pala 5 marzo 2016
Arrestati dai carabinieri dei Nas un medico convenzionato Asl e la sua segretaria per truffa, falso, esercizio abusivo della professione e frode in pubbliche forniture
Nas arrestano medico e segretaria con studio a Porto Torres


PORTO TORRES - I carabinieri del Nas (Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell'Arma) di Sassari, a conclusione di complessa attività investigativa coordinata dalla locale Procura della Repubblica, nella prima mattinata odierna hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico di un medico di medicina di base A.V.P. convenzionato con la Asl di Sassari, con studio a Porto Torres, e della sua segretaria L.D., moglie del medico.

I due sono ritenuti responsabili di truffa aggravata in danno del Servizio sanitario nazionale, falso, frode in pubbliche forniture, interruzione di pubblico servizio ed esercizio abusivo della professione sanitaria. Nata nel mese di maggio 2015 e protrattasi per l’intero arco dell’anno, l’indagine ha consentito agli investigatori di far emergere un articolato sistema di false attestazioni predisposte dagli indagati, finalizzato a chiedere rimborsi al servizio sanitario regionale per prestazioni assistenziali mai realmente effettuate quali, ad esempio, visite a domicilio a persone non deambulanti e/o in assistenza Adi (assistenza domiciliare integrata) e medicazioni.

Nel corso delle attività è stato altresì assodato che il sanitario ha consentito, agevolato e omesso di impedire alla collaboratrice - del tutto priva di titoli abilitativi della professione sanitaria - di svolgere attività di esclusiva competenza del medico stesso. Il professionista è stato infine deferito per interruzione del pubblico servizio per avere, in più circostanze, disposto la chiusura dell’ambulatorio senza dare alcuna comunicazione in proposito.
Commenti
13:26
Due romeni, rispettivamente di 25 e 31 anni, avrebbero chiesto “il pizzo” ad una connazionale che si prostituiva nella zona tra Santa Gilla e Viale Trieste. L´intervento della Polizia li ha portati quindi in carcere con le accuse di estorsione e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere
29/3/2017
Ieri mattina, i finanzieri del locale Gruppo hanno fermato un 40enne sbarcato con una city car dalla nave proveniente da Civitavecchia. Sequestrati 842chilogrammi di marijuana, 1,1chili di cocaina, circa 150mila euro in contanti, due serre, cento piante di marijuana ed un´autovettura
28/3/2017
Sgominata una banda criminale dedita al traffico di droga e armi fra la Sardegna ed il nord Italia. Tra i colpi progettati dalla banda anche il furto a scopo di estorsione della salma del costruttore automobilistico Enzo Ferrari. 45 indagati e 34 ordini di custodia cautelare
© 2000-2017 Mediatica sas