Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCronacaCronaca › Porto Torres: Tentata truffa all’edicolante Riu
Mariangela Pala 9 marzo 2016
Una telefonata ricevuta poco prima della chiusura da un uomo che si è spacciato per operatore della Sisal, aveva lo scopo di allineare i dati e aggiornare il software, attraverso alcune manovre sul terminale dell’edicola di piazza Colombo
Porto Torres: Tentata truffa all’edicolante Riu


PORTO TORRES - Una telefonata ricevuta, ieri in tarda mattinata poco prima della chiusura, da un uomo che si è spacciato per operatore della Sisal, aveva lo scopo di allineare i dati e aggiornare il software, attraverso alcune manovre sul terminale dell’edicola di piazza Colombo, che viene usato per le ricariche telefoniche, bancarie, pagamento di bollette e giocate del Superenalotto. Dall’altra parte del filo una voce gentile e competente, a conoscenza dei meccanismi e delle procedure: niente che facesse presagire il raggiro.

«Mi è arrivata una chiamata al cellulare da un numero privato - racconta il titolare dell’edicola Emanuele Riu - dichiarando che avevo fatto, sbagliando, un doppio versamento a favore della Sisal, e quindi si scusavano dicendo di controllare gli estratti conto del terminale di cui conoscevano bene il numero, perchè avevo diritto al rimborso». Inizialmente avevano convinto il titolare Riu che la Sisal in maniera errata gli aveva fatto versare un estratto conto in più del dovuto.

«Il dubbio mi è venuto quando mi ha consigliato tre tipologie di versamenti per stornare il conto tra cui un bonifico e la ricarica di una postepay, - prosegue Riu – allora ho capito dalla voce che tremava che c’era qualcosa di strano». Il falso operatore aveva infatti fornito il numero della carta postepay per effettuare un versamento da 1000 euro promettendo che sarebbe stato stornato. Niente di più falso. «Ho capito tutto questa è una truffa» risponde a quel punto il titolare dell’edicola.

La conferma è arrivata poco dopo dalla gestione clienti della Sisal, che spiegava che la ricarica delle tessere Postepay può essere effettuata da chiunque anche senza il corretto codice fiscale del titolare. Tali tentativi vengono effettuati mediante comunicazioni telefoniche nelle quali si chiede al ricevitore di verificare presunte anomalie su borderò e sui conteggi del servizio carte Postepay, con lo scopo di far accreditare al ricevitore somme di denaro sui numeri della carta.
Commenti
18:00 video
Dal Comune consigliano la massima prudenza negli spostamenti sia a piedi che in macchina limitandosi ai casi di stretta necessità. Forte vento con danni enormi e problemi in città col traffico in tilt. Le immagini amatoriali
13:06
Pomeriggio di follia per un 21enne extracomunitario, che è finito in manette con l´accusa di violenza, resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento
15:41 video
I Vigili del fuoco del Distaccamento di Alghero sono dovuti intervenire per mettere in sicurezza il tetto di una palazzina semi-scoperchiato. Numerosi gli interventi in queste ore a causa del forte vento. Le immagini
20/1/2017
I militari della Tenenza della Guardia di finanza, hanno scoperto una truffa milionaria ai danni della Comunità europea per contributi pubblici indebitamente percepiti da un´impresa di Portoscuso
19/1/2017
Questa mattina, alla fermata Ctm di Piazza IV novembre, un giovane ha provato ad entrare dalla porta centrale del bus senza biglietto e, alle rimostranze del controllore, lo ha prima preso per il collo e poi ha tolto un coltello da tasca. I Carabinieri della locale Compagnia lo hanno arrestato per lesioni, minacce e resistenza
19/1/2017
L´inchiesta risale al 2012 ed è legata alla contestata terapia ideata dal neurologo Giuseppe Dore, di 46 anni, di Ittiri. Le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, abuso d´ufficio, maltrattamenti, lesioni, sequestro di persona e omicidio colposo
20/1/2017
Per la seconda volta nel giro di pochi mesi, l´abitazione di un 42enne di iglesias, in località Sa Stoia, è stata obiettivo di alcuni colpi d'arma da fuoco sparati contro la porta e la finestra
19/1/2017
L´udienza davanti al Gup è stata fissata per il prossimo 20 febbraio. I reati contestati sono quelli di peculato, falso ideologico, falso materiale e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente
© 2000-2017 Mediatica sas