Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Stintino: il sindaco Diana alle commemorazioni di Tunisi
M. P. 17 marzo 2016
A un anno dall´attentato terroristico al museo nazionale del Bardo a Tunisi, il 18 marzo una delegazione sarda guidata dal presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru parteciperà alle celebrazioni in ricordo delle 22 vittime
Stintino: il sindaco Diana alle commemorazioni di Tunisi


STINTINO - A un anno dall'attentato terroristico al museo nazionale del Bardo a Tunisi, il 18 marzo una delegazione sarda guidata dal presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru parteciperà alle celebrazioni in ricordo delle 22 vittime, quattro delle quali erano italiane. Ci sarà anche il sindaco di Stintino Antonio Diana nella delegazione che sarà ricevuta dall'ambasciatore De Cardona e dai rappresentanti del governo tunisino.

Nel pomeriggio il primo cittadino di Stintino parteciperà all'evento commemorativo dell'attentato al Museo del Bardo. Erano le 12 del 18 marzo 2015 quando un gruppo armato di terroristi con indosso una divisa militare, Kalashnikov e bombe a mano fece irruzione nel museo. A quell'ora erano circa 300 i turisti presenti all'interno. Nel loro percorso di morte, dai cancelli di ingresso sino alle stanze che contengono alcune delle più preziose meraviglie archeologiche della Tunisia e una ricca collezione di mosaici romani (II-IV secolo) tutti in perfetto stato di conservazione, i terroristi lasciarono a terra 22 turisti. Nel conflitto a fuoco che ne seguì, a seguito dell'irruzione delle forze speciali, morirono anche due terroristi, un poliziotto e un cittadino tunisino.

«In qualità di amministrazione comunale – afferma Antonio Diana – abbiamo aderito perché siamo convinti che iniziative come queste, oltre a rendere omaggio alla memoria di coloro che sono morti, rappresentino l'occasione per avviare e rafforzare i legami culturali tra le comunità diverse ma tra loro vicine. Questo anche nell'ottica di portare avanti quei programmi di scambi e dialoghi interculturali e interreligiosi che, proprio nel 2015, hanno visto Stintino protagonista con due convegno internazionali».

Il Museo del Bardo dal 18 al 24 marzo sarà il palcoscenico di un grande evento culturale e artistico in onore delle vittime dell'attentato terroristico del 18 marzo 2015. Il programma avrà la durata di una settimana durante la quale sarà presentato un libro dal titolo "Le musée du Bardo - Il Museo del Bardo", un concerto della Symphony Orchestra tunisina diretta da Hafedh Makni che suonerà "Le Bardo, la grande valse pour piano - Bardo, la grande composizione musicale per pianoforte", composto nel 1890 da Henri Boubal in omaggio a sua altezza il Bey di Tunisi, Ali Bey (1882-1902). Il programma prevede anche l'organizzazione di "notti del Museo del Bardo", con alcuni artisti che animeranno i vari appuntamenti.
Commenti
27/8/2016
I comunisti (e lo dico sicuro di fare un complimento a chi lo riceve, che si onora di esserlo) non perdono l´odiosa abitudine di provare a decidere chi deve parlare e cosa deve dire. Vecchie reminiscenze di un passato falce&martello, che dal suono della Balalaika li conduce alla "ballalaica" che la giovane classe dirigente, nel caso di specie, utilizza per difendere la "supposta" offerta di appuntamenti culturali che avrebbe proposto la tiepida estate Algherese
© 2000-2016 Mediatica sas