Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaSicurezza › Porto Torres: 120mila euro per il sistema di videosorveglianza
Mariangela Pala 18 marzo 2016
Un finanziamento di 120mila euro per rafforzare la sicurezza in città. Telecamere fisse e mobili, droni e sistemi di controllo per monitorare il territorio di Porto Torres
Porto Torres: 120mila euro per il sistema di videosorveglianza


PORTO TORRES - Un finanziamento di 120mila euro per rafforzare la sicurezza in città. Telecamere fisse e mobili, droni e sistemi di controllo per monitorare il territorio di Porto Torres, con l’obiettivo di contrastare i fenomeni di criminalità e gli atti vandalici. Sbloccati i fondi per posare questi importanti presidi di sicurezza. Le risorse consentiranno, infatti, all’amministrazione comunale di avviare il progetto di monitoraggio per innalzare i livelli di sicurezza in città e agevolare l’attività delle forze dell’ordine.

«La videosorveglianza è un tema molto sentito dall’amministrazione e dai cittadini. Negli ultimi anni si sono verificati gravi atti vandalici contro il patrimonio pubblico e privato e attentati incendiari che hanno fatto indignare la nostra comunità. Per questo nelle scorse settimane – sottolinea il sindaco Sean Wheeler – ho sollecitato l’assessorato regionale agli Affari Generali in merito alla richiesta economica inoltrata dal Comune per il progetto di installazione delle telecamere elaborato dalla Polizia Locale. Ieri abbiamo ricevuto la comunicazione che il finanziamento è stato accordato e che presto sarà erogato. Siamo soddisfatti e sarà nostra cura dare gambe all’iniziativa non appena avremo a disposizione queste somme».

Il sistema di videosorveglianza andrà a implementare la rete cittadina di controllo. Il progetto prevede l’installazione di telecamere ad alta definizione in diversi punti fissi, anche con illuminatori a raggi infrarossi in grado di schiarire l’intera scena in modo omogeneo, eliminando macchie di luce e di buio. Saranno acquistati, inoltre, sistemi di videocontrollo mobile e un drone volante pilotabile direttamente da smartphone o tablet, che consentirà di visualizzare immagini nitide grazie alla telecamera HD. «In particolare queste ultime due applicazioni – conclude il sindaco – permetteranno alle forze dell’ordine di monitorare un’ampia porzione del territorio cittadino, anche per scoprire i reati contro l’ambiente e individuare le persone che irresponsabilmente creano e alimentano le discariche abusive».

Il sistema, in condivisione con la Polizia locale, garantisce quindi un adeguato controllo visivo dei punti sensibili e le immagini registrate permetteranno una migliore ricerca e dopo che si è verificato un determinato evento.
Commenti
22:38
«Una follia. È inaccettabile che il Governo consideri l’Isola solo per farne un grande centro di accoglienza, con la complicità di una Giunta regionale sottomessa e servile rispetto alle decisioni del Governo», dichiara il consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco
12:06
«Non si tratta più di progetti di accoglienza, ma è diventata una vera e propria invasione». Il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu taglia corto sull’arrivo a Cagliari dei 900 profughi
23/3/2017
La nave norvegese Siem Pilot è attraccata questa mattina nel molo Ichnusa. A bordo, 740 uomini, 102 donne (di cui otto in stato di gravidanza) e 58 minorenni. Dopo le operazioni di prassi, verranno trasferiti nei centri di accoglienza sardi
23/3/2017
«La Regione punta su un modello di accoglienza diffusa sul territorio. Anci e Ministero degli Interni hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa che noi condividiamo. E’ la strada giusta per garantire ai migranti una vera ospitalità e reali opportunità di integrazione». Lo ha dichiarato l’assessore regionale degli Affari generali con delega all’immigrazione Filippo Spanu, che ha seguito sulla banchina del Molo Ichnusa le operazioni di primo soccorso ed assistenza ai migranti sbarcati oggi nel porto di Cagliari
22/3/2017
La nave norvegese Siem Pilot, con a bordo 897 migranti, e sulla quale è presente anche un cadavere, domani mattina approderà al molo Ichnusa
23/3/2017
La Protezione civile del Comune di Alghero si è dotata di due defibrillatori e dell’attrezzatura di primo soccorso che, in caso di necessità, costituiranno presidio operativo a garanzia dei cittadini
22/3/2017
In programma martedì una Full Scale parziale, che vedrà impegnato il sistema della Protezione civile del Comune di Alghero, l’Aeronautica militare e le associazioni di volontariato
22/3/2017
«Chi guadagna dal traffico di esseri umani? Una volta per tutte Pigliaru si opponga alla trasformazione della Sardegna in una terra di confino», chiede il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Marco Tedde, dopo la notizia di un nuovo arrivo di circa novecento migranti nell´Isola
23/3/2017
Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia, insieme ad un artificiere dei Cacciatori di Sardegna di stanza ad Abbasanta, hanno fatto brillare una bomba a mano trovata dietro un muretto a secco
© 2000-2017 Mediatica sas