Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Psd’Az: «La Presidente De Marco è inadeguata al ruolo»
Mariangela Pala 24 marzo 2016
Nuovo attacco contro la Presidente del consiglio comunale Loredana De Marco. Questa volta da parte della dirigenza cittadina del Partito sardo d’Azione, che denuncia il suo atteggiamento irrispettoso nei confronti della massima assise cittadina
Psd’Az: «La Presidente De Marco è inadeguata al ruolo»


PORTO TORRES - Nuovo attacco contro la Presidente del consiglio comunale Loredana De Marco. Questa volta da parte della dirigenza cittadina del Partito sardo d’Azione, che denuncia il suo atteggiamento irrispettoso nei confronti della massima assise cittadina, considerate «le sue reiterate esternazioni sull’enfatizzazione degli atti della Giunta, non consone alla carica che ricopre, ed il continuo sovrapporsi a ruoli non suoi».

L’ultima inosservanza di regole comportamentali connaturate alla carica di Presidente del Consiglio risalirebbero alla sua partecipazione alla manifestazione sul pericolo della vendita di Versalis e la tutela dei lavoratori, organizzata dalle forze sindacali a Cagliari. Ci sarebbero poi i commenti e i continui interventi con i quali si sostituisce arbitrariamente al sindaco, agli assessori, ai consiglieri di maggioranza e di opposizione, impedendo specie a quest’ultimi di poter espletare i propri diritti e prerogative di consiglieri comunali. Insomma un vero e proprio attacco frontale.

«Sul piano organizzativo ha commesso la leggerezza di investire il Consiglio Comunale solamente 17 ore prima dell’incontro, impedendo di fatto la partecipazioni ai consiglieri», accusa il direttivo del Psd’Az. Sul ruolo istituzionale la sezione cittadina parla di ripetute e comprovate violazione di norme regolamentari, per le quali «ha ampiamente abusato della sua posizione, intervenendo al tavolo dell’assessorato all’industria, per nome e conto dell’amministrazione comunale di Porto Torres, - sottolinea il Psd’Az - come se fosse un assessore delegato dal sindaco».

Il tutto, secondo il partito dei quattro mori, in completo contrasto con i principi fondamentali della carica che ricopre. In discussione l’ultimo atto, quello della convocazione del Consiglio, «senza aver prima indetto la Conferenza dei capigruppo, disattendendo quanto concordato nella stessa conferenza tenutasi giovedì scorso». Un comportamento derivante dal “delirio di onnipotenza” come definito dal circolo sardista cittadino che giudica la pratica adottata “grave ed inopportuna”.

«Il Psd’Az ha atteso ben nove mesi prima di denunciare i continui e non più tollerabili “sconfinamenti” della Presidente De Marco, al fine di darle il tempo di leggersi e studiarsi norme e regolamenti, ma - concludono i sardisti - considerato che dopo tutto questo tempo ha partorito solo inefficienza, superficialità e posizioni “di parte”, abbiamo ragione di credere che sia completamente inadeguata al ruolo che ricopre». Torna così a farsi incandescente il clima politico, in cui si inserisce la protesta dei sardisti che rifiutano, bavagli e ingerenze, e ancor meno lezioni di democrazia.
Commenti
26/2/2017
Sei consiglieri di minoranza (Massimo Cossu, Massimiliano Ledda, Costantino Ligas, Gian Luca Tanda, Davide Tellini e Alessandro Carta) insieme all’esponente del gruppo misto di maggioranza Paola Conticelli si dissociano dai comportamenti offensivi e umilianti che hanno caratterizzato l’ultima seduta del consiglio comunale
30/1/2017
L’incarico del presidente del Parco dell’Asinara sarebbe «incompatibile con altri incarichi pubblici»La proposta di delibera del Consiglio comunale convocato per domani mattina (martedì) sull’isola dell’Asinara non lascia spazio a dubbi sul ruolo del futuro presidente del parco dell’Asinara
12:53
Martedì 28 febbraio alle 16 a Palazzo Ducale nuova seduta. Tutti i punti all´ordine del giorno: da Dup alla mozione sullo sportello unico per spettacoli ed eventi
25/2/2017
La foto-simbolo del degrado cittadino cresciuto nell´ultimo decennio sul fronte del decoro e dell´inefficiente servizio di gestione dei rifiuti ritrae un cumulo di spazzatura sotto il campanile della Cattedrale il 14 agosto del 2007 (non un giorno qualunque per Alghero). Cresce l´attesa tra gli algheresi per l´avvio del nuovo capitolato. «Non sarà facile» mettono in guardia alcuni residenti
24/2/2017
Per la società di Ravenna presente in forza in Sardegna, quello in Riviera del corallo sarà un vero e proprio banco di prova fondamentale. Alghero è infatti la città più grande che sarà gestita dalla cooperativa. In attesa degli investimenti - possibili dopo maggio - già programmati i primi rinforzi per la partenza del 100° Giro d'Italia
25/2/2017
La Giunta comunale ha dato indirizzo al responsabile dell’Area tecnica affinché si proceda allo stanziamento dei fondi per il ripristino della viabilità nella zona
© 2000-2017 Mediatica sas