Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmbiente › Asinara e Taza: delegazione Algerina visita l´isola
M. P. 24 marzo 2016
Ieri i rappresentanti di una delegazione algerina sono stati accolti dal sindaco Sean Wheeler nella sala cerimonie del Palazzo del Marchese in occasione della visita organizzata nell´ambito del progetto Sea Med del Wwf
Asinara e Taza: delegazione Algerina visita l´isola


PORTO TORRES - Sviluppo sostenibile attraverso le buone pratiche da svolgere nelle aree marine protette, obiettivo perseguito da entrambi i parchi nazionali dell’Asinara e di Taza, territori che si affacciano entrambi sul Mediterraneo. Ieri i rappresentanti di una delegazione algerina sono stati accolti dal sindaco Sean Wheeler nella sala cerimonie del Palazzo del Marchese in occasione della visita organizzata nell'ambito del progetto Sea Med del Wwf. L'appuntamento, organizzato in collaborazione con il Gruppo di Azione Costiera del Nord Sardegna e il Parco Nazionale dell'Asinara, ha consentito di avviare le relazioni istituzionali tra i territori di due paesi che hanno il Mar Mediterraneo come punto di riferimento della propria economia.

Un'occasione per cominciare a costruire una rete tra due territori: quello di Porto Torres, sede del Parco nazionale dell'Asinara e quello di Jijel, sede del Parco nazionale di Taza. Due realtà in cui la tutela dell'ambiente può diventare a pieno titolo un concreto fattore di sviluppo.«Questa visita è estremamente importante, perché dialogando insieme possono nascere opportunità e nuovi stimoli che sono spesso alla base della programmazione e della progettazione», ha detto il Sindaco Sean Wheeler.

«Lo scambio di esperienze nel settore della pesca è motivo di crescita – ha aggiunto il Presidente del Gac Nord Sardegna, Benedetto Sechi – e il rapporto tra le nostre marinerie può consentire a entrambi i territori di acquisire maggiori informazioni». Per il Presidente dell'Ente Parco Asinara, Pierpaolo Congiatu «il Parco dell'Asinara ha punti di contatto con quello di Taza, sono luoghi accomunati dalla presenza del Mediterraneo e sarà interessante, grazie all'avvio di questo rapporto istituzionale, capire come si sviluppa nei due paesi la conservazione della natura». La delegazione algerina, formata da operatori della pesca e dai dirigenti di diversi ministeri algerini, ha espresso il proprio ringraziamento per l'accoglienza e mostrato interesse per il pescaturismo.

«È un settore in cui intendiamo crescere – ha affermato il vicedirettore del Ministero dell'Agricoltura, Fouad Guenatri – e vogliamo vedere come viene sviluppato nel territorio dell'Asinara», mentre il direttore del Ministero del Turismo, Abdelhamid Terghini ha sottolineato come «questa può essere un'occasione per parlare di pesca ma anche per aprire nuove strade in altri ambiti del settore turistico». Oggi i delegati, assieme al sindaco e ai rappresentanti del Gac e del Parco nazionale dell'Asinara, visiteranno l'isola parco, i centri di educazione ambientale e parteciperanno a un workshop sulla diversificazione delle attività della pesca nel pescaturismo e nell'ittiturismo.
Commenti
21/4/2018
I carabinieri della compagnia di Porto Torres guidati dal capitano Romolo Mastrolia in collaborazione con i militari dei Noe - Nucleo operativo ecologico - hanno denunciato un portotorrese e due cittadini rom per abbandono di rifiuti pericolosi all’interno del campo nomadi
21/4/2018
Atto storico del Comune di Alghero che tenta di chiudere una vergogna aperta pluridecennale, con insediamenti abusivi sulla costa di Porto Conte. Nonostante la prescrizione nel processo, rimane la lottizzazione senza autorizzazione e il dirigente pubblica l´atto con cui vengono annesse al patrimonio pubblico le 133 piazzole
21/4/2018
«Il Wwf, vista l’ordinanza d’ingiunzione pubblicata nell’albo Pretorio del Comune di Alghero, plaude all’azione intrapresa dal dirigente del settore Demanio del Comune di Alghero Guido Calzia che mira ad acquisire al patrimonio comunale l’area di Sant’Imbenia nel Comune di Alghero», dichiara il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada
20/4/2018
A Parigi il percorso individuato è il riconoscimento del corallo come patrimonio dell’umanità. Dopo Alghero, anche la cittadina in provincia di Napoli ha proposto la candidatura della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio immateriale dell´Umanità Unesco”
© 2000-2018 Mediatica sas