Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Asinara: «Diana incompatibile, ecco il candidato ideale»
Mariangela Pala 30 gennaio 2017
L’incarico del presidente del Parco dell’Asinara sarebbe «incompatibile con altri incarichi pubblici»La proposta di delibera del Consiglio comunale convocato per domani mattina (martedì) sull’isola dell’Asinara non lascia spazio a dubbi sul ruolo del futuro presidente del parco dell’Asinara
Asinara: «Diana incompatibile, ecco il candidato ideale»


PORTO TORRES - L’incarico del presidente del Parco dell’Asinara sarebbe «incompatibile con altri incarichi pubblici». L’attuale situazione di un presidente facente funzioni individuato nella figura del vice presidente dell’Ente Parco Antonio Diana «non può avere, data la natura temporanea dell’incarico, la necessaria prospettiva di mandato conferito ad un presidente effettivo». La proposta di delibera del Consiglio comunale convocato per domani mattina (martedì) sull’isola dell’Asinara non lascia spazio a dubbi sul ruolo del futuro presidente del parco dell’Asinara.

«L’impegno della nuova guida dell’Ente deve ritenersi a tempo pieno ed incompatibile con l’incarico svolto dall’attuale presidente facente funzioni Diana in quanto anche sindaco di Stintino, comune non presente all’interno del perimetro del parco e non rappresentato all’interno della Comunità del parco stesso». Sono queste le linee di indirizzo che intende definire il consiglio comunale e che impegnino il sindaco Sean Wheeler ad attivare tutte le azioni necessarie a sensibilizzare il presidente della Regione Sardegna e il ministero dell’Ambiente verso una rapida definizione della nomina di una guida del parco tenendo conto di precisi requisiti che i candidati dovranno possedere.

Si perché la figura del presidente è centrale nelle attività di coordinamento degli organi dell’Ente parco che necessita di una prospettiva di medio lungo termine al fine di dare completa attuazione al piano del parco, e dunque secondo quanto si legge nella delibera il candidato “ideale” deve essere cittadino di Porto Torres o in alternativa deve aver svolto attività lavorativa nel territorio comunale per almeno 5 anni. Ma non basta. Deve avere esperienza nelle istituzioni. Una figura politica e professionale ovvero di indirizzo o di gestione in strutture pubbliche o private con il titolo di diploma.

Nella seduta di domani si affronterà anche la toponomastica di Cala D’Oliva per procedere alla intitolazione delle vie dell’antico borgo dell’isola. Una seconda seduta successiva sarà “aperta” agli operatori e ai componenti del parco per affrontare le tematiche inerenti l’Asinara.
Commenti
19/7/2017
Una vicenda che a Porto Torres lascia ancora strascichi e non convince neppure la minoranza consiliare che chiede spiegazioni su quel “viaggio” che secondo l´opposizione non avrebbe avuto niente a che fare con gli impegni istituzionali
18:06
Questa mattina, il sindaco di Alghero Mario Bruno ha ricevuto nella sala di rappresentanza del Municipio di Via Columbano Daniele Mancini, ambasciatore italiano presso la Santa Sede
© 2000-2017 Mediatica sas