Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Porto Torres: 15 mozioni approvate rimaste nel cassetto
Mariangela Pala 13 febbraio 2017
La presidente del consiglio Loredana De Marco firma l’interpellanza "Mozioni consiliari approvate negli anni 2015 e 2016" con l’obiettivo primario di “riportare alla luce” i dispositivi che hanno ricevuto il consenso unanime o a maggioranza dell’assemblea civica inserendo il punto tra gli argomenti all’ordine del giorno che verranno affrontati nella seduta consiliare di domani mattina
Porto Torres: 15 mozioni approvate rimaste nel cassetto


PORTO TORRES - Di sicuro non c’è una scadenza, ma le 15 mozioni consiliari proposte e approvate dal 2015 ad oggi sembrano essere finite nel dimenticatoio. «Considerato che a tutt’oggi, né le commissioni consiliari competenti per materia, né tanto meno il Consiglio comunale sono stati messi a conoscenza dello sviluppo e del raggiungimento degli obiettivi prefissati da tali mozioni chiedo alla giunta se riconosce la fattibilità di tali proposte e se così non fosse di motivare tecnicamente la non eseguibilità».

Così la presidente del consiglio Loredana De Marco firma l’interpellanza "Mozioni consiliari approvate negli anni 2015 e 2016" con l’obiettivo primario di “riportare alla luce” i dispositivi che hanno ricevuto il consenso unanime o a maggioranza dell’assemblea civica inserendo il punto tra gli argomenti all’ordine del giorno che verranno affrontati nella seduta consiliare di domani mattina, martedì 14 febbraio. Undici le mozioni consiliari approvate nel 2015, la prima fra tutte quella relativa all’insediamento del gruppo Eph nella centrale elettrica di Fiume Santo proposta dal consigliere Alessandro Carta per arrivare alla mozione sugli slacci utenze della società Abbanoa a firma del consigliere Davide Tellini e al dispositivo sul baratto amministrativo portato avanti dal consigliere Massimo Cossu.

Altre quattro mozioni sono state approvate nel 2016 fra cui la stipula di un accordo quadro o convenzione con l’Università degli studi di Sassari per la formazione del personale dipendente sottoscritto dal consigliere Claudio Piras e quella avanzata dalla consigliera Paola Conticelli sull’amministrazione condivisa. Alcune mozioni - creazione orti urbani - hanno trovato seguito e stanno procedendo nel loro percorso di realizzazione sostenute dagli assessori competenti, altre probabilmente si sono arenate perche non fattibili. In questo caso la presidente De Marco chiede di produrre «un cronoprogramma di lavoro da relazionare periodicamente alle commissioni competenti».
Commenti
19:22
Si ricercano figure professionali di categoria B, C e D1 provenienti da altri enti
13:06
Continua il programma di assunzioni con ulteriori immissioni nella pianta organica a continuazione del programma che nel 2017 ha consentito l´assunzione a tempo indeterminato di ventisette persone. Altri ventitre ingressi in organico sono in programma per il 2018: entro luglio tutte le procedure saranno chiuse
20/6/2018
Con l´approvazione a maggioranza durante la seduta di ieri, il Consiglio comunale ha deliberato non solo di entrare nel Consiglio direttivo della Fondazione, ma anche di prevedere azioni ed interventi futuri a sostegno delle attività di ricerca, promozione e conservazione della cultura sarda a cura del Centro studi istituito dalla Fondazione, attività che l’Amministrazione si impegna a programmare per l’annualità 2018
© 2000-2018 Mediatica sas