Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziealgheroPoliticaTurismo › Argiolas, Daga, Roggio: polemica turistica
M.V. 11 settembre 2017
Dopo mesi di immobilismo e scarso confronto, riparte da Alghero una nuova stagione di dibattito e dialogo sui più importanti temi regionali. Così il convegno di sabato innesca la polemica tutta politica
Argiolas, Daga, Roggio: polemica turistica


ALGHERO - Tutto ha inizio ad Alghero. E probabilmente è figlio di un problema di fondo che con la politica c'entra ben poco. Si parla di turismo, edilizia, urbanistica e ambiente: temi da sempre al centro dell'attenzione, soprattutto in un'Isola come la Sardegna, che fa della ricchezza ambientale uno dei punti di forza e attrazione. Barbara Argiolas nel suo intervento ad Alghero parla una lingua molto chiara, fatta di analisi e prospettiva: «Promuoviamo spiagge incontaminate e selvagge che quest'anno ci hanno ricordato che non sono risorse infinite, ma che si consumano. Il turismo balneare rimane il nostro segmento principale, ma per pochissimi mesi e con un carico antropico che sta manifestando tutte le sue criticità».

Continua l'assessore Argiolas: «Lo sforzo collettivo a cui siamo chiamati è continuare a lavorare per incrementare il nostro turismo, lavorare non solo sulla qualità dei servizi e delle strutture, ma anche e sopratutto su altri turismi, capaci di attrarre segmenti di domanda che si affiancano al balneare e capaci di posizionarsi in altri mesi dell'anno, mantendendo il nostro ecosistema in salute, affinché i nostri figli e i turisti che verranno d'estate anche tra dieci anni possano godere quella Sardegna incontaminata che tutti ci invidiano».

Gli risponde a distanza il consigliere comunale algherese del Pd Enrico Daga (assente al convegno), che sui social attacca frontalmente l'Argiolas. «Dire che un incremento di presenze (dove Quando?) tutto da verificare, sia un male, sia insostenibile per un'isola a decremento demografico a due cifre ogni anno, è doloso. È remare contro un popolo. È una élite da salotto che sberleffa gente laboriosa con le mani ruvide e il sudore nella fronte. Questa non è politica, è improvvisazione spacciata per scienza. Non ci meritiamo questa classe dirigente. Questo non è il PD, questa non è la Sardegna per cui mi spendo».

Parole che non passano inosservate, tanto che la polemica è presto accesa. Gli risponde Sandro Roggio (architetto) e parla di «fraintendimenti» palesi. «È stato un dibattito interessante e mi dispiace che Daga, consigliere comunale e bravo imprenditore turistico, ne parli male sulla base dei titoli e delle sintesi dei giornali (come ha fatto Cappellacci sul giornale di oggi). Poteva (non dico doveva) esserci. Avrebbe sentito in diretta le cose dette ed eventualmente confutarle. Ma credo che se fosse stato presente avrebbe convenuto su gran parte delle argomentazioni. E avrebbe accolto l'appello a fare attenzione ai turisti sempre più esigenti, mentre calano quelli che gradiscono calamari congelati di chissà dove e indossano collane di corallo finto».

Gli fa eco Peppone Tinnirello (Pd) che dice «basta partecipare ai convegni, sopratutto in quelli dove è permesso il confronto e si hanno cose da dire o almeno per sentire, capire, conoscere e poi poter esprimere un giudizio; ma - chiede rivolgendosi a Daga - mi chiedo senza aver fatto nessuna di queste cose come puoi fare simili affermazioni. Mah forse perché, di bar sei un grande intenditore visto che gestisci quello più bello ed originale di Alghero».

GUARDA L'INTRODUZIONE DEL SINDACO DI ALGHERO
Commenti
23/9/2017
«Congressi e matrimoni per destagionalizzare», annuncia l´assessore regionale Barbara Argiolas. Iniziato ieri a Cagliari il workshop internazionale sul turismo congressuale
© 2000-2017 Mediatica sas