Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziealgheroSpettacoloMusica › Ancora pochi giorni per sostenere i Pirati
Red 10 ottobre 2017
La campagna di crowdfunding della band algherese si concluderà venerdì 13 ottobre, sempre sulla piattaforma on-line di Musicraiser. Al momento, l´attività di raccolta fondi ha raggiunto il 70percento della cifra indicata
Ancora pochi giorni per sostenere i Pirati


ALGHERO - Mancano ancora pochi giorni alla scadenza della campagna di crowdfunding dei Pirati. I fan della band dell'amore libero e delle verità scomode potranno sostenere la produzione di “Lëvalo...” fino a venerdì 13 ottobre utilizzando la piattaforma on-line di Musicraiser. Al momento, l'attività di raccolta fondi ha raggiunto il 70percento della cifra indicata ed il gruppo conta di raggiungere l'obiettivo prefissato prima della data prevista. Come sempre accade per le campagne di sostegno on-line ad un progetto musicale, anche in questo caso sono a disposizione del pubblico diverse tipologie di pacchetti di supporto con varie ricompense.

Si parte da un contributo minimo di 15euro fino ad un massimo di 700. Quest'ultimo pacchetto è rivolto in particolar modo alle imprese, perchè i musicisti algheresi mettono a disposizione la loro arte e le loro qualità sonora per comporre un jingle personalizzato di promozione aziendale. Tra il minimo ed il massimo, ci sono vari step di sostegno e tutti ovviamente prevedono come premio sia il compact disc, sia la versione digitale in download di “Lëvalo...”. Salendo la scala delle possibilità, a questi riconoscimenti se ne potranno aggiungere altri: la maglietta della band, il portachiavi della mascotte (il pappagallo Kyulo), un fumetto inedito realizzato da Costantino Cossu, la cui sceneggiatura è tratta dal brano “Prince of the utero” contenuto nel disco, ed infine, l'intimo maschile e femminile targato Pirati.

Inoltre, sono stati pensati due diversi pacchetti per amici e colleghi musicisti, che avranno la possibilità di esibirsi con i Pirati o addirittura di suonare e prendere parte alla registrazione del disco. Anche per la band sarda non esiste cosa più importante del proprio pubblico ed è a loro che si rivolgono Angelo Salaris, Antonio Fortunato, Sergio Intelisano e Danilo Lutzoni quando affermano «Siate come l'acqua per l'assetato, siate come il cibo per l'affamato, siate come le donne per un povero innamorato, siate raiser per i Pirati, sosteneteci nel nostro nuovo lavoro - ed infine, concludono in chiave Pirati - Ora è il momento giusto, battiamo il ferro finché è duro».

Nella foto: i Pirati
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas