Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaRegione › «Forestas allo sbando, promesse tradite»
Red 24 dicembre 2017
«Tradite le attese dei lavoratori e le aspettative di migliaia di disoccupati sardi», dichiara il capogruppo dell´Udc in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu
«Forestas allo sbando, promesse tradite»


CAGLIARI - «Promesse tradite, impegni disattesi. L’ennesimo colpo di scena sulla vertenza Forestas è arrivato con la programmazione delle assunzioni per il prossimo triennio».

Una beffa per i lavoratori dell’agenzia rivelata dal capogruppo dell'Udc in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu, che ha presentato un’interrogazione urgente all’assessore della Difesa dell’ambiente Donatella Spano: «Abbiamo raggiunto un accordo in conferenza dei capigruppo per venire incontro alle richieste dell’esercito di dipendenti – spiega il rappresentante dei moderati – con il capovolgimento del contratto di lavoro per gli addetti dell’ente ed un inquadramento giuridico nell’ambito della pianta organica della Regione». Un provvedimento condiviso da tutte le forze politiche anche in Commissione Attività produttive.

Un riconoscimento che però non è stato adottato dagli stati generali dell’agenzia. Anzi. «I vertici dell’ente – spiega Rubiu – hanno presentato il piano triennale per il fabbisogno del personale. Non si comprende la finalità del concorso dello scorso gennaio, con 8mila sardi che hanno presentato domanda per entrare nell’organico dell’ente. Una presa in giro per tanti disoccupati, che hanno perso tempo in spese, viaggi e raccomandate. Dall’ultimo provvedimento traspare un segnale chiaro. Forestas affonda per incapacità dei dirigenti e i cantieri forestali (sprovvisti di attrezzature e strumentazione) sono portati avanti grazie alla serietà e alla professionalità dei dipendenti».

Nella foto: il consigliere regionale Gianluigi Rubiu
Commenti
21:04
«Il regionalismo differenziato è altra cosa rispetto alla specialità. Pieno impegno da parte delle Regioni a Statuto speciale a contribuire alla riduzione del deficit dello Stato ma rifiuto ad ogni imposizione non concordata in tema dell’entità degli accantonamenti». Questo il fulcro della dichiarazione del presidente del Consiglio regionale, in visita a Roma per incontrare il ministro per gli Affari regionali
20/7/2018
L´Are è la più grande rete indipendente di regioni in tutta l´Europa, che rappresenta 150 territori, con più di 270 componenti appartenenti a 33 Paesi e 16 organizzazioni interregionali. «Nuove opportunità di scambio ed esperienze», sottolinea il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru
20/7/2018
«Indispensabile unire le forze e chiudere il progetto entro l´anno», ha dichiarato l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci, in materia di Zone interne e spopolamento
© 2000-2018 Mediatica sas