Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaLavoro › Sguardi familiari tra culture diverse
Red 31 dicembre 2017
Al via il progetto nell´ambito del bando promosso dall’Assessorato regionale del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale (in base alla Legge regionale sui “Progetti innovativi e qualificati in materia di politiche di integrazione degli immigrati non comunitari”)
Sguardi familiari tra culture diverse


CAGLIARI - Creare occasioni di dialogo tra la comunità locale ed i cittadini immigrati per favorire le relazioni interculturali. Questi gli obiettivi di “Sguardi familiari”, progetto della cooperativa sociale “Si può fare onlus” rivolto alle famiglie, anche monoparentali, straniere non comunitarie, comunitarie ed italiane. In programma cinque incontri di laboratorio, per un massimo di trentacinque partecipanti, da febbraio a marzo. I partecipanti saranno coinvolti in un processo di confronto e scambio nel quale si esploreranno temi fondamentali come la scuola, il sostegno sociale, le rispettive rappresentazioni sociali del nucleo famiglia, il tempo libero ed il lavoro. I beneficiari del progetto saranno i protagonisti di un racconto fotografico: un corpus di immagini dove i ruoli potranno invertirsi, scambiarsi, secondo un “role playing” in cui ospite diviene l’ospitato e viceversa. Immagini che diventeranno materiale per promuoverà un processo di sensibilizzazione reciproco tra “cultura autoctona” e “culture migranti”, attraverso mostre itineranti.

Per favorire la partecipazione delle famiglie al progetto, così come per promuovere la conoscenza e relazione interculturale anche tra i giovani partecipanti (i figli delle famiglie beneficiarie) per tutta la durata del progetto ed in concomitanza con la realizzazione delle attività progettuali, sarà garantito un servizio di ludoteca ed intrattenimento bambini, a cura degli operatori della Cooperativa sociale Il Sicomoro onlus. Il progetto sarà realizzato nell’ambito della Legge regionale 46/1990 (“Progetti innovativi e qualificati in materia di politiche di integrazione degli immigrati non comunitari”) e promosso dall’Assessorato regionale del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale.

Per partecipare, è necessario inviare, entro lunedì 15 gennaio 2018, una e-mail all’indirizzo web sguardifamiliari@gmail.com, specificando nome, cognome, luogo e data di nascita, composizione del nucleo familiare, recapito telefonico ed indirizzo mail. Per ogni ulteriore informazione, gli interessati possono rivolgersi agli uffici della Cooperativa Si può fare, in Piazza San Sepolcro 5, a Cagliari, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30, telefonare al numero 070/0990441, o inviare una e-mail all’indirizzo web sipuofareonlus@gmail.com.

Nella foto: l'assessore regionale Virginia Mura
Commenti
14:12
La vicenda Keller di Villacidro sarà oggetto di un incontro che si svolgerà lunedì 22 gennaio al Mise, a Roma, al quale parteciperanno anche la Regione autonoma della Sardegna ed i sindacati
13/1/2018
Lo ha dichiarato il presidente della Regione autonoma della Sardegna, mentre procede la definizione dei dettagli operativi di LavoRas. Nei lavori della mattinata, si sono valutati i dettagli e le modalità con cui verrà attuato l'intervento straordinario sul lavoro
13/1/2018
252milioni di euro in meno, in cinque anni per il comparto artigiano della Sardegna. Si passa da più di un miliardo del 2011 per arrivare agli 826milioni del 2017. «Situazione creditizia ancora critica: la Politica guardi anche alle esigenze delle piccole imprese», dichiara il presidente di Confartigianato imprese Sardegna Antonio Matzutzi
13/1/2018
Il capogruppo dell´Udc in Consiglio regionale va in pressing sulla Regione autonoma della Sardegna per sollecitare il Governo ad approvare la nona salvaguardia. «Si risolverebbero così vertenze legate ai lavoratori Ati Ifras e in utilizzo»
13/1/2018
Successo per le start up innovative sarde ospitate nello stand della Regione autonoma della Sardegna al Ces in Nevada. Le start up provenienti dalla Sardegna rappresentavano un sesto delle aziende italiane che per la prima volta sono sbarcate a Las Vegas
© 2000-2018 Mediatica sas