Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieolbiaEconomiaTrasporti › Bus a Olbia: in vigore il bonus fiscale
Red 11 gennaio 2018
Nel nuovo anno, diventa ancora più conveniente scegliere di fare l’abbonamento per muoversi con i mezzi di trasporto pubblici. La detrazione è pari al 19percento delle spese sostenute e spetta anche se le stesse sono sostenute per i familiari a carico. A ricordarlo è l´Aspo, azienda che cura il trasporto pubblico urbano ad Olbia
Bus a Olbia: in vigore il bonus fiscale


OLBIA - Nel nuovo anno diventa ancora più conveniente scegliere di fare l’abbonamento per muoversi con i mezzi di trasporto pubblici. La detrazione è pari al 19percento delle spese sostenute e spetta anche se le stesse sono sostenute per i familiari a carico. A ricordarlo è l'Aspo, azienda che cura il trasporto pubblico urbano ad Olbia.

Dal primo gennaio, sono entrate in vigore alcune novità fiscali previste dalla Legge di Bilancio che, in fase di dichiarazione dei redditi, consentiranno di detrarre i costi sostenuti nel corso del 2018 per gli abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale fino ad un massimo di 250euro. La detrazione è pari al 19percento delle spese sostenute e spetta anche se le stesse sono sostenute per i familiari a carico.

In sostanza, se nel corso del 2018 la spesa per l’abbonamento al bus sarà pari a 250euro, sarà possibile scontare dalla dichiarazione dei redditi dell'anno prossimo 47,5euro di costo abbonamento e cioè il 19percento di 250euro. Per usufruire della detrazione trasporti pubblici 2018, i cittadini dovranno conservare la ricevuta di pagamento e poi indicare la spesa sostenuta nella dichiarazione dei redditi successiva all'anno di effettuazione della spesa, nell'apposita sezione con l’apposito codice che l’Agenzia delle entrate provvederà ad inserire nel nuovo modello 730 o modello Redditi, ex Unico.
Commenti
18:00
Nel frattempo si viaggerà con bus sostitutivi. Porcu: lavori già programmati, chiusura del Ministero sostanzialmente immotivata. Il chiarimento è arrivato oggi al termine di un incontro avuto dai vertici aziendali con le organizzazioni sindacali
© 2000-2018 Mediatica sas