Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziealgheroEconomiaAeroporto › Aeroporto: accordo sui 45 esuberi. Sindacati-Sogeaal: c´è la firma
A.B. 13 gennaio 2018
Sogeaal spa e Sindacati di categoria firmano l´accordo di dieci pagine. Scongiurati per ora i numerosi licenziamenti ipotizzati a settembre. Più flessibilità nelle mansioni ed elasticità nei turni. L´accordo, ora nelle mani dei lavoratori, avrà validità triennale fino al 2021. Prosegue invece l'esternalizzazione del servizio security, con tutti i dipendenti che potranno godere delle clausole di salvaguardia
Aeroporto: accordo sui 45 esuberi
Sindacati-Sogeaal: c´è la firma


ALGHERO - Dieci mesi di confronto, nove riunioni da settembre ad oggi, in campo neutro presso la sede di Confindustria Nord Sardegna a Sassari, con l'assistenza del direttore Giansimone Masia, e il funzionario addetto alle relazioni industriali. La prima il 6 settembre 2017, all'indomani della conferma circa l'entità degli esuberi (45), le successive, con cadenza quasi settimanale, nei mesi di ottobre e novembre, fino all'incontro decisivo dell'11 dicembre. Attorno al tavolo tutte le Rsa e le segreterie regionali dei sindacati di categoria, Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl Trasporto Aereo, con i vertici societari di Sogeaal, la società di gestione aeroportuale dello scalo di Alghero.

Dieci pagine di accordo e 14 firme in calce, con l'obbiettivo comune e dichiarato in premessa, «di garantire l'efficienza e la competitività necessarie a pianificare e perseguire efficacemente, anche attraverso la specifica regolamentazione di alcuni aspetti della normativa contrattuale, le più concrete e sostenibili politiche di crescita a garanzia della conservazione e dell'incremento dei livelli occupazionali. Il tutto, con la volontà di dare avvio a un piano di sviluppo anche attraverso l'ottimizzazione e la valorizzazione delle risorse umane». Il verbale sottoscritto è un vero e proprio patto di sviluppo, che pone le basi per riportare nel più breve tempo possibile i livelli di traffico al 2015 e garantire nei limiti delle possibilità l'occupazione pregressa.

Ma soprattutto sono scongiurati, da subito, tutti i 45 esuberi già programmati con la procedura avviata a settembre [LEGGI]. Punto per punto, vengono così sanciti tutti i termini delle relazioni industriali (che prevederanno incontri periodici tra rappresentanze sindacali e proprietà) e disciplinata l'organizzazione del lavoro. «Le parti - è scritto nell'accordo - al fine di mitigare nella massima misura possibile gli esuberi, concordano di ricorrere alla polivalenza ed alla polifunzionalità, così come alla mobilità orizzontale ed alla mobilità verticale, quali elementi sostitutivi nell'ambito dei processi di normalizzazione delle strutture di costo e di ottimizzazione dei fattori di efficienza».

Rispetto al passato, sarà insomma possibile assicurare l'interscambiabilità d'impiego, nel rigoroso rispetto dei livelli posseduti e delle abilitazioni conseguite, e ricorrere eventualmente alla flessibilità, con un'organizzazione dell'orario d'impiego spezzato (2+4, 6+2, 5+3). Niente è lasciato al caso nell'accordo: sindacati e azienda convengono così di consolidare e stabilizzare l'utilizzo di rapporti di lavoro flessibile in determinati periodi, prevedere la formazione per i lavoratori e programmare, nel rispetto della vigente normativa Ccnl, una ripartizione su base annua delle ferie contrattuali con particolare attenzione al periodo di massima operatività (compreso tra il 15 giugno e 15 settembre).

Per il territorio e le prospettive di ripresa si tratta di un passaggio decisivo, che arriva in un momento particolarmente delicato per Sogeaal, che vede alcune indagini della Procura di Sassari e dell'Anac fare piena luce sulla correttezza delle operazioni di privatizzazione conclusasi del 2016 [LEGGI]. Nonostante l'accertata e risaputa sofferenza di Sogeaal per il troppo personale assunto rispetto ai volumi di traffico (è l'aeroporto in Italia con più dipendenti in relazione ai passeggeri), di licenziamenti per ora non se ne avranno.

L'accordo di secondo livello è oggi all'attenzione dei lavoratori Sogeaal, ma non tutti sarebbero propensi ad accettarlo. Potrebbe essere questo uno dei motivi per cui il testo, seppur sottoscritto da tutte le sigle sindacali sarebbe rimasto top secret fino ad oggi. Dall'altra parte invece l'azienda s'impegna a perseguire tutte le misure contenute nel piano industriale, così da conseguire certezze in ordine al ritorno su base pluriennale dei flussi di traffico pari a quelli registrati nel quinquennio 2011-2015. Così, in attesa di novità sulle tratte a bando per la destagionalizzazione, in partenza tra poco più di due mesi - il 25 marzo - i collegamenti stagionali internazionali Ryanair.
Commenti
9:33
Dopo le pressioni dell´assessore ai Trasporti della Regione Sardegna, Carlo Careddu, il Ministero ha aggiornato il Piano nazionale. Nella nuova cartina compaiono i due scali del Nord Ovest dell´Isola
18/1/2018
La ripresa dello storico collegamento tra le due città catalane di Sardegna e Spagna, Alghero e Barcellona, incassa la prevedibile soddisfazione degli utenti e viaggiatori, di tutto il mondo imprenditoriale e politico. Il sindaco Mario Bruno: si lavora per superare il gap sui mesi spalla
18/1/2018
Vueling mette in vendita i biglietti per il nuovo volo che sarà operato per la prima volta nella storia della compagnia iberica a basso costo dal 25 marzo 2018
© 2000-2018 Mediatica sas