Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesassariPoliticaAmministrazione › Sassari: approvato il Dup
Red 7 febbraio 2018
Nella seduta del Consiglio comunale di ieri, è stato approvato a maggioranza il Documento unico di programmazione. Approvati a maggioranza anche tutti gli altri punti all´Ordine del giorno
Sassari: approvato il Dup


SASSARI – Si è riunito ieri (martedì), il Consiglio comunale di Sassari. La seduta della massima assise cittadina si è aperta con l'approvazione a maggioranza del Documento unico di programmazione 2018-2020. Approvati a maggioranza anche tutti gli altri punti all'Ordine del giorno, a partire dal Piano finanziario per la tariffa del servizio di gestione dei rifiuti urbani per il 2018. Approvata la modifica del'articolo 17 (riduzioni) del regolamento dell’Imposta unica comunale. Le riduzioni sulla Tari sono previste nell'articolo 17 del Regolamento dell'Iuc. Viene integrato l'articolo per prevedere, limitatamente alle zone in cui non sia stato attivato il servizio di raccolta degli scarti organici, la riduzione tariffaria anche alle utenze non domestiche potenzialmente produttive di rifiuti organici che effettuano il compostaggio, adeguatamente documentato e verificato dai competenti Uffici. Inoltre, si prevede una specifica riduzione per le utenze non domestiche esercenti attività agricole e florovivaistiche che pratichino il compostaggio per residui costituiti da sostanze naturali non pericolose secondo le disposizioni di legge. La percentuale della riduzione sarà stabilita annualmente con la deliberazione di approvazione delle tariffe Tari.

Per quanto riguarda le aliquote Imu, si confermano per l'anno 2018 le stesse aliquote del 2017. Si conferma l'agevolazione per l'unità immobiliare concessa in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale, prevedendo l'aliquota allo 0,46percento, con riduzione del 50percento della base imponibile, se ricorrono le condizioni dalla Legge N. 208/2015. Nel caso non ricorrano i presupposti, continua ad applicarsi quanto previsto all'articolo 7 del Regolamento comunale in materia di Imi. Inoltre, si conferma l'aliquota dello 0,4percento per le unità immobiliari locate con contratto concordato ai sensi della legge 431/98 e che sulla base di quanto stabilito dal comma 53 della legge di stabilità 2016 l'imposta è ridotta al 75percento. Anche per l'approvazione delle aliquote Tasi per il 2018, vengono confermate le stesse dello scorso anno. Sono state confermate le riduzioni previste nel regolamento: abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso limitato e discontinuo: 10percento; locali diversi dalle abitazioni ed aree scoperte adibite ad uso stagionale o a uso non continuativo, ma ricorrente: 30percento; abitazioni occupate da soggetti che risiedono o abbiano la dimora, per più di sei mesi all'anno all'estero: 50percento; fabbricati rurali ad uso abitativo: 70percento.

Conferma anche per le tariffe Tari, con la ripartizione dei costi tariffari fissata nel 48percento per le utenze domestiche e nel 52percento per le utenze non domestiche. Confermata la tariffa per le utenze domestiche, che resta invariata. Correttivi ai coefficienti di alcune categorie di utenze non domestiche, tenuto conto delle caratteristiche e del fatto che il Comune è centro attrattivo di utenza dall'intero territorio, in considerazione delle numerose attività pubbliche e di servizi presenti (uffici, università e scuole, istituti di credito, ospedali, attività di grande distribuzione commerciale, per il tempo libero, ecc.), dell'indotto collegato e della conseguente incidenza in termini di servizi prestati e costi di gestione. Queste le scadenze della Tari 2018: 30 giugno versamento unica soluzione; 30 giugno, 31 agosto, 31 ottobre e 31 dicembre pagamenti rateali. Approvazione definitiva per il Piano particolareggiato del centro storico “Città murata”. Dopo l'adozione preliminare del 31 gennaio 2017, sono pervenute dodici osservazioni. L'Assessorato regionale Enti locali, Finanze ed Urbanistica-Servizio tutela del paesaggio e vigilanza Provincia di Sassari ha effettuato una serie di considerazioni ed osservazioni al Piano particolareggiato, accolte in quanto ritenute pertinenti ed appropriate, contribuendo a migliorare il quadro complessivo dello strumento attuativo.
Commenti
15:47
Il confronto con l´amministrazione comunale di Porto Torres è avvenuto martedì 13 novembre con i segretari territoriali dei sindacati del comparto Funzione pubblica e le rispettive Rsu
15:44
Proseguirà venerdì pomeriggio, negli spazi del Centro per l´educazione ambientale e la sostenibilità, il percorso di Bilancio partecipativo che il Comune di Sassari e la Circoscrizione unica della Nurra hanno avviato nelle borgate
16:02
Una giornata con il sindaco di Sassari per Giovanni Zuri, così da osservare il funzionamento della macchina amministrativa da vicino. Ha preso il via l´iniziativa dedicata ai giovani tra i 16 e i 28 anni
10:55 video
«E' una scelta che va incontro agli algheresi». Il sindaco di Alghero, Mario Bruno, tronca sul nascere ogni polemica e bolla come strumentale e propagandistica la denuncia dei consiglieri di opposizione. Per i servizi sociali è «garantita privacy e sicurezza», assicura, perseguendo quella che è una scelta strategica dell´Amministrazione, ampiamente apprezzata dai cittadini: «avvicinare tutti gli uffici in centro città». Dopo la chiusura del vecchio Cra, infatti, anche gli uffici dei servizi sociali sono stati temporaneamente alloggiati in via Columbano prima di trovare momentaneamente casa nel piazzale del Quarter. Le parole del sindaco Quotidiano di Alghero.
13/11/2018 video
I Servizi sociali aprono a Lo Quarter dopo il provvisorio alloggio in Via Columbano conseguente all'emergenza ed alla chiusura del vecchio Cra di Viale della Resistenza. I consiglieri di minoranza Emiliano Piras, Maria Grazia Salaris, Nunzio Camerada e Monica Pulina si scagliano pesantemente contro la decisione dell’Amministrazione comunale di Alghero di destinare gli atelier agli uffici ricevimento al pubblico. «È una scelta scellerata», urlano al microfono del Quotidiano di Alghero sottolineando, a loro dire, l’assenza di privacy. Le immagini
© 2000-2018 Mediatica sas