Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresPoliticaAmministrazione › Scoppia il caso commissioni: minoranza attacca Wheeler
M.P. 10 febbraio 2018
Scoppia il “caso commissioni consiliari” nel comune di Porto Torres dopo le accuse del sindaco rivolte alla minoranza e alla struttura per la mancata attivazione del servizio del verde da affidare alla Multiservizi
Scoppia il caso commissioni: minoranza attacca Wheeler


PORTO TORRES - Scoppia il “caso commissioni consiliari” nel comune di Porto Torres dopo le accuse del sindaco rivolte alla minoranza e alla struttura per la mancata attivazione del servizio del verde da affidare alla Multiservizi. Il primo cittadino ha attribuito la responsabilità alla minoranza dimissionaria del mancato numero legale alle commissioni all’Ambiente andate deserte. «La minoranza non è assente, la minoranza è dimissionaria – replica il consigliere Claudio Piras - sono due concetti ben distinti. Se la maggioranza fosse stata veramente responsabile come il sindaco dichiara, avrebbe annullato le commissioni a suo tempo, ormai prive della minoranza dal 24 agosto scorso e portato tutti gli atti in Consiglio. Invece ha continuato a convocarle e a percepire il gettone di presenza che probabilmente dovrà restituire».

Il consigliere Piras puntualizza che «quando il primo cittadino dichiara che la maggioranza non ha partecipato alle ultime due commissioni Ambiente perchè non c’era la presenza della minoranza, sa benissimo che sta dicendo delle bugie. La maggioranza non ha partecipato perché essendo illegittime, avrebbero reso nullo anche quell’atto relativo ai contratti della Multiservizi». La vicenda ha fatto scatenare l’ira della minoranza.

«Purtroppo ormai le farneticanti dichiarazioni del sindaco non ci sorprendono più - commenta il consigliere Pd Massimo Cossu - l'ultimo suo comunicato sulle Commissioni rasenta il ridicolo. È ormai noto da tempo che i consiglieri di minoranza si sono dimessi da tutte le commissioni ma il primo cittadino se ne accorge solo oggi. Quello che invece il primo cittadino ci deve spiegare è il perché la maggioranza non si sia presentata per ben due volte nell'ultima commissione Ambiente ma fosse ben presente e attenta in quelle legate al Piano urbanistico comunale. È ora di dire le cose come stanno e cioè che questo sindaco sia totalmente inadeguato al ruolo e che sia giunta l'ora che dia le dimissioni».

Sullo stesso versante il consigliere Davide Tellini attacca: «Sulla vicenda grottesca della società in house, è utile ricordare che il rappresentante dell’Ente socio della Multiservizi è il sindaco Sean Wheeler, che oramai ci ha abituato ad attribuire la responsabilità e la colpa di tutto ciò che accade sempre agli altri. Appare sempre più evidente che il primo cittadino, assieme alla sua sgangherata maggioranza, siano incapaci di accettare la responsabilità delle proprie azioni. E quando non si è in grado di ammettere che sono loro stessi ad avere in mano le redini della città, difficilmente si renderanno artefici del destino politico ed economico del nostro territorio».

Sulla vicenda delle commissioni consiliari «l'unica responsabile di tutto è la presidente del consiglio, - sottolinea Tellini - richiamata recentemente all’ordine dall’assessorato regionale agli enti locali: sicuramente a breve si dimetteranno i vari presidenti di commissione per poter, si spera, dare la giusta composizione alle commissioni consiliari, ad oggi utilizzate come dei piccoli bancomat da parte dei consiglieri comunali di maggioranza».
Commenti
14/11/2018
Il confronto con l´amministrazione comunale di Porto Torres è avvenuto martedì 13 novembre con i segretari territoriali dei sindacati del comparto Funzione pubblica e le rispettive Rsu
8:06
Giovedì sera, la massima assise cittadina ha votato all´unanimità una mozione congiunta sull´argomento. Approvati a maggioranza, invece, gli interventi urgenti per la sostituzione del trasformatore di alimentazione del sistema di pompaggio della stazione di sollevamento di Frades Muros
14/11/2018 video
«E' una scelta che va incontro agli algheresi». Il sindaco di Alghero, Mario Bruno, tronca sul nascere ogni polemica e bolla come strumentale e propagandistica la denuncia dei consiglieri di opposizione. Per i servizi sociali è «garantita privacy e sicurezza», assicura, perseguendo quella che è una scelta strategica dell´Amministrazione, ampiamente apprezzata dai cittadini: «avvicinare tutti gli uffici in centro città». Dopo la chiusura del vecchio Cra, infatti, anche gli uffici dei servizi sociali sono stati temporaneamente alloggiati in via Columbano prima di trovare momentaneamente casa nel piazzale del Quarter. Le parole del sindaco Quotidiano di Alghero.
14/11/2018
Una giornata con il sindaco di Sassari per Giovanni Zuri, così da osservare il funzionamento della macchina amministrativa da vicino. Ha preso il via l´iniziativa dedicata ai giovani tra i 16 e i 28 anni
© 2000-2018 Mediatica sas