Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziealgheroCulturaSocietà › Primavera antifascista ad Alghero
Red 3 aprile 2018
Le associazioni, i comitati e le organizzazioni e gli individui antifascisti promuovono una serie di iniziative di informazione, sensibilizzazione e mobilitazione da sabato 7 aprile fino a giugno, per costruire un percorso che vuole abitare gli spazi pubblici, le strade ed i quartieri di un movimento popolare di liberazione dai gruppi xenofobi e razzisti, dai nuovi fascismi, dal lavoro nero, dalla disoccupazione, dalla miseria e dal sessismo; liberazione dalle mafie, dalle guerre e dalle occupazioni militari
Primavera antifascista ad Alghero


ALGHERO - Le associazioni, i comitati e le organizzazioni e gli individui antifascisti di Alghero promuovono una serie di iniziative di informazione, sensibilizzazione e mobilitazione da sabato 7 aprile fino a giugno, per costruire un percorso che vuole abitare gli spazi pubblici, le strade ed i quartieri di un movimento popolare di liberazione dai gruppi xenofobi e razzisti, dai nuovi fascismi, dal lavoro nero, dalla disoccupazione, dalla miseria e dal sessismo; liberazione dalle mafie, dalle guerre e dalle occupazioni militari. Praticare l’antifascismo significa costruire alternative alla prevaricazione aprendo nuovi spazi di libertà di movimento, di pensiero, di idee, di saperi e di genti, per dare una risposta a chi mette sullo stesso piano fascismo ed antifascismo.

Sabato 7 aprile, alle 19, nei locali di ResPublica–Distretto della creatività, in programma l’incontro con alcuni rappresentanti della rete Kurdistan Sardegna, “Alghero per Afrin”, città curda caduta gli scorsi giorni sotto i bombardamenti turchi e nel silenzio dell’informazione e delle istituzioni internazionali. A seguire, concerto metal con i gruppi Vilma e Kimera. L’intero ricavato della serata sarà devoluto al sostegno delle popolazioni curde in Siria. Venerdì 13, alle 19.30, negli stessi spazi, Enedina Sanna presenta il libro di Antonio Gramsci, “Fiabe dei fratelli Grimm”, (Cathartica edizioni). A seguire, discussione e dj set combat rap. Sabato 14, dalle 19, da ResPublica, presentazione dello studio “Storia dei campi fascisti in Sardegna”, di e con Nicola Piras, sui sistemi concentrazionari dei campi di prigionia e di confino della Sardegna durante il fascismo, assimilati e trasformati poi nel periodo repubblicano. Domenica 15, dalle 15, grande festa popolare nel quartiere della Pietraia. Sono previste attività ludico-sportive, giochi di strada, “assalti floreali” per la riqualificazione degli spazi pubblici, un'assemblea popolare sulla vita nei quartieri, convivialità, comunanza, incontro con rappresentanze delle comunità straniere ad Alghero, per superare il razzismo e la xenofobia. Infine, una cena popolare organizzata insieme agli abitanti del quartiere.

Venerdì 20, il collettivo artistico Rp arti inaugurerà la mostra “Primavera antifascista”, con gli artisti Aaron Gonzales, Cladinè Curreli, Dario Toffetti, Davide Casu, Don Pedro, Effe, Enea, Joan Oliva, Max Mazzoli, Pupa Niolu, Ruben Mureddu, Sara Pilloni, Taf e Vasco Hazdovich, uniti dalla lotta al fascismo attraverso l'arte, con l'accompagnamento musicale e dj set “vinili resistenti”, nello spazio espositivo di ResPublica, Distretto della Creatività. Lo stesso giorno, l'associazione “Madri per Roma città aperta”, alla quale aderiscono madri a cui sono stati uccisi o feriti i figli da militanti dell’estrema destra, incontrerà gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado cittadine. Mercoledì 25 aprile, in Piazza Pino Piras, festa della Liberazione dell'Italia dal nazi-fascismo. Il programma prevede: dalle 15, giochi antichi di strada con il Ludobus di Tricirco e dj set; assemblea su “Antifascismo e spazi pubblici”; concerto con Feitz, Ificrate e i suoi peltasti, ed il rapper Futta. Martedì 1 maggio, festa per il quarto compleanno di Respublica, in Piazza Pino Piras. Previsti alcuni presidi informativi del collettivo Alghero antifascista. Venerdì 11 e sabato 12 maggio, grande festival musicale: “Music against fascism fest”, in Piazza Pino Piras, con gruppi musicali sardi, italiani ed internazionali, per dire basta a tutti i razzismi ed i fascismi. Con Lad Cuig ed il loro celtic punk rock dalla Catalogna; la scena hard core sarda, con i Sadako, i Greenthumb ed i Des; i sardi Skanking Caos, con il loro ska rock; i Crisis Benoit, gruppo Hard core di Bologna; i Malasurte Fi Sud ed il loro punk ska rock militante da Firenze.

La Primavera anitifascista intende coinvolgere l’intera città ed il territorio sardo sui temi della democrazia, della solidarietà e della fratellanza, per costruire una società migliore, aperta, accogliente e libera, senza più pregiudizi legati al colore della pelle, al sesso, alla religione, alle condizioni personali e sociali di ciascuno. Contro chi, quotidianamente, semina odio e violenza, spesso nel silenzio delle istituzioni che hanno l’obbligo di applicare la Costituzione e le leggi, sarà un momento importante di presa di coscienza, di confronto e di festa popolare. L’iniziativa è promossa da AfrikAsiAlghero, Alive Sardegna, Anpi, Archivi del Sud, Asce, Cathartica edizioni, Collettivo Alghero antifascista, Collettivo artistico Rp arti, Gus Alghero, Impegno rurale, Jah'l'sas sound system, Madri per Roma Città aperta, Niokondeme–Associazione maliani in Sardegna, Malerbe, ResPublica, Rete Kurdistan Sardegna, Rete unitaria antifascista Sulcis Iglesiente e Tricirco.
Commenti
21/5/2018
Il laboratorio di Cinema promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali di Sassari, nell’ambito dei progetti Agorà e realizzato dalla Cinemascetti nel Centro di Aggregazione di via Baldedda, apre le iscrizioni a un nuovo corso gratuito
© 2000-2018 Mediatica sas