Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziecagliariSpettacoloManifestazioni › Is maistus beer 2018 a Tratalias
Red 10 maggio 2018
Cultura, sapori, tradizioni e folklore per raccontare il Sulcis e la Sardegna nell´ottava edizione della manifestazione dedicata alle birre artigianali
Is maistus beer 2018 a Tratalias


TRATALIAS - Anche nel 2018 torna Is maistus beer, il festival sulcitano dedicato alle birre artigianali giunge all'ottava edizione in cinque anni. Domani, venerdì 11 e sabato 12 maggio, sono in programma due giorni di cultura, sapori, tradizioni e folklore in uno dei luoghi più magici della Sardegna, il borgo medioevale di Tratalias. Una località meravigliosa, affacciata sul golfo di Palmas in cui il tempo sembra essersi fermato e nella quale si celebra la più antica festa mariana della Sardegna, la cui prima testimonianza è datata addirittura 1486. “Sa Festa Manna” si svolge quest'anno da oggi (giovedì) a martedì 15 maggio e le attività di Is maistus beer sono inserite nel programma per i festeggiamenti della Regina del Sulcis, così fu proclamata con decreto del Capitolo Vaticano la Madonna di Tratalias esattamente cinquant'anni fa.

Is Maistus non è soltanto uno dei più importanti festival sardi di birre artigianali, ma un'idea di promozione non convenzionale sia per il borgo, sia per tutto il territorio del Sulcis, con il quale il festival ha costruito da tempo un'importante rete tra diverse attività sia artigianali, sia turistiche, puntando soprattutto al rispetto dell'ambiente, agriturismi, maneggi, sport velici ecc. Inoltre, in questa edizione la cultura birraia sarà un vero e proprio ponte tra la Sardegna, la Valle D'Aosta e la Germania. Ai tre birrifici isolani presenti (Nora di Oliena, Dolmen di Uri e Seddaiu di Thiesi), si affiancano, anche in veste di sponsor, gli italotedeschi Kuhbacher (produttori della birra bavarese dal cuore italiano). Un gemellaggio che non si ferma ai luppoli ed ai lieviti, ma che da quest'ambiente parte per affacciarsi alle eccellenze tipiche e tradizionali sarde.

Tanti saranno gli espositori artistici, gli artigiani al lavoro e non mancheranno gli stand della tradizione culinaria isolana in alcuni casi rivisitata in chiave street food. Spazio ovviamente anche all'intrattenimento ed alla musica dal vivo, con l'esibizione di otto diversi progetti musicali: Wa'in Bon'Ora, Spaghetti band, The Davil's hand, Glory's day, Please in the center, Jericho, Skaosss e Tasinantska. I generi musicali e gli stili armonici sono i più diversi, dal blues al pop, dal rock ai ritmi in levare per artisti di richiamo che arrivano tutta la Sardegna. Con questa edizione, Is maiustus beer cambia veste, toglie i panni della festa della birra per indossare quelli di un evento di cartello in Sardegna capace di raccontare il territorio attraverso le sue eccellenze e diventare così un ponte culturale ed un gemellaggio economico con altre regioni d'Italia e d'Europa.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas