Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaScuola › Parità di genere: premi alle scuole sarde
Red 6 giugno 2018
Ieri mattina, a Cagliari, il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru ha premiato gli istituti scolastici che hanno partecipato ai bandi della Commissione regionale Pari opportunità
Parità di genere: premi alle scuole sarde


CAGLIARI - L’Istituto di Istruzione superiore Iti di Tortolì e l’Istituto comprensivo San Giovanni Suergiu Giba si sono aggiudicati il primo posto, rispettivamente nei progetti “Linguaggio di genere” ed “Educazione scolastica”, banditi dalla Commissione regionale per le Pari opportunità. La premiazione si è svolta ieri mattina (martedì), nell’Aula magna del Liceo Classico “Siotto Pintor” di Cagliari, alla presenza del presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, degli assessori regionali dell’Istruzione e degli Enti locali Giuseppe Dessena e Cristiano Erriu, e della Commissione con le componenti esterne di valutazione Grazia Maria De Matteis e Flavia Corda. Ciascuno dei due istituti ha ricevuto un premio di mille euro da destinare a progetti scolastici sulle pari opportunità. Al termine della cerimonia, sono stati consegnati gli attestati a tutti gli istituti partecipanti.

La Commissione regionale per le Pari opportunità si ritiene pienamente soddisfatta del lavoro svolto da tutte le scuole sia per l’impegno, sia per il messaggio trasmesso e pienamente recepito in ordine all’importanza dell’uso del linguaggio di genere e del superamento degli stereotipi di genere. Al Liceo Siotto, si è celebrata la fase conclusiva di un articolato percorso avviato dalla stessa Commissione e che ha visto coinvolti quattordici istituti scolastici dislocati in tutto il territorio regionale. “Con questo percorso, è stata avviata un’importante attività di prevenzione del fenomeno di discriminazione di genere attraverso il coinvolgimento degli studenti e delle studentesse, nelle azioni di contrasto agli stereotipi e alla promozione dell’uso del linguaggio di genere”, hanno dichiarato le commissarie durante le premiazioni. Le scuole che hanno partecipato al bando “Educazione scolastica”, dedicato alle scuole secondarie di primo grado, sono state l’Istituto comprensivo “G.Cima” di Guasila-sede di Selegas e Samatzai, l’Istituto “Mezzocapo” di Senorbì, l’Istituto comprensivo “G.Marconi” di San Giovanni Suergiu-sede di Giba, l’Istituto comprensivo “Don Milani” di Carbonia, l’Istituto di Santu Lussurgiu, l’Istituto comprensivo n.2 di Tortolì, l’Istituto comprensivo di Fonni e l’Istituto comprensivo di Bono.

Al bando “Linguaggio di genere”, riservato alle classi quarte degli istituti superiori, hanno aderito l'Istituto Tecnico industriale statale “Othoca” di Oristano, l’Istituto d’istruzione superiore Iti di Tortolì (Istituto Tecnico commerciale e Liceo Classico), l’Istituto d’istruzione superiore “Gramsci-Amaldi” di Carbonia e l’Istituto Liceo delle Scienze umane e musicale “Satta” di Nuoro. Gli elaborati sono stati giudicati da una commissione valutatrice composta dalle stesse componenti della Commissione regionale e da tre esperte esterne: Cristina Cabras (docente del Dipartimento di Pedagogia, psicologia e filosofia dell’Università degli studi di Cagliari), Grazia Maria De Matteis (garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza) e la giornalista della Rai Flavia Corda.

Nella foto: un momento della premiazione
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas