Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesassariCronacaCronaca › Migrante pestato: identificato il responsabile
Red 12 settembre 2018
Questa mattina, è stato identificato il principale responsabile dell´aggressione perpetrata nella tarda serata di domenica ai danni di un giovane della Guinea a Sassari. Il 22enne aggredito, titolare di protezione internazionale, residente a Sassari da oltre sei anni, si trovava in Corso Cossiga, vicino all´Istituto magistrale
Migrante pestato: identificato il responsabile


SASSARI - Questa mattina (mercoledì), è stato identificato il principale responsabile dell'aggressione perpetrata nella tarda serata di domenica ai danni di un giovane della Guinea [LEGGI]. Il 22enne aggredito, titolare di protezione internazionale, residente a Sassari da oltre sei anni, si trovava in Corso Cossiga, vicino all'Istituto magistrale, ed era diretto in Piazza d'Italia per incontrarsi con un amico.

Mentre attendeva che scattasse il verde semaforico all'incrocio con Corso Margherita di Savoia, un gruppetto di coetanei ha attraversato la strada in direzione opposta e ha raggiunto il 22enne: a questo punto è scattata l'aggressione. Un giovane ha colpito con una violenta gomitata al fianco il ragazzo; quest'ultimo, sofferente per il colpo subito, ha chiesto il perché di quell'azione al suo aggressore, che ha risposto: “io sono a casa mia, vai a casa tua, io a casa mia faccio quello che voglio!”.

Contestualmente, lo straniero è stato colpito una prima volta in pieno volto da un pugno sferrato dalla stessa persona che gli aveva inferto la gomitata; nello stesso frangente è stato immobilizzato da un secondo giovane, che gli ha cinto un braccio intorno al collo, mentre un terzo gli ha sferrato un secondo violento pugno in pieno viso. Il giovane è caduto al suolo e, a questo punto, tutti e tre gli aggressori lo hanno colpito con calci su tutto il corpo ed al volto. Solo le urla di una coppia di anziani che hanno assistito al fatto, ed il convergere di alcune altre persone ha fatto desistere i tre uomini, che sono scappati.

L'attività investigativa svolta dal Comando di Polizia locale di Sassari ha permesso di ricostruire integralmente i fatti; le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti nell'area, le testimonianze rese dalle persone accorse per soccorre il ragazzo e gli ulteriori elementi di prova raccolti hanno permesso di identificare con certezza l'aggressore primo e più violento, e si confida di identificare presto l'intera banda costituita da tre persone. L'aggressore è un 20enne italiano già noto alle Forze dell'ordine. Questa mattina, il fascicolo è stato consegnato al procuratore della Repubblica.
Commenti
14:11
Due operazioni di ricerca e soccorso sono state portate a termine durante la notte dalla Guardia Costiera di Porto Torres, che ha tratto in salvo in totale 6 diportisti di nazionalità italiana
18:45
Avrebbe puntato le coste spagnole senza riuscire ad arrivarci. Mercoledì scorso l'algherese aveva acceso i motori di un motoscafo da dodici metri e da allora aveva fatto perdere le sue tracce
18:28
Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate ed a contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme gialle del Comando provinciale di Cagliari hanno concluso due interventi ispettivi nei confronti di altrettanti realtà commerciali del capoluogo, operanti una nel settore dei trasporti, l’altra nel settore del commercio all’ingrosso di abbigliamento
17/9/2018
A distanza ormai di sei giorni dall´allarme, si teme il peggio anche per l’autore del furto. Nonostante le ricerche effettuate via mare e con l’ausilio dei mezzi aerei, del “Razim”, il Gobbi 38 Sport con tre motori entrobordo non c’è più traccia
17/9/2018
I Carabinieri della locale Stazione, al termine delle indagini, hanno deferito in stato di libertà all’Autorità giudiziaria competente un 60enne della provincia di Pescara
17/9/2018
I Carabinieri della Compagnia di Siniscola, dopo numerosi controlli lungo le arterie principali del territorio della Baronia, finalizzati a scongiurare le condotte di guida distratte, hanno fermato circa 120 autovetture e controllato 260 persone
17/9/2018
Nell’ambito dei controlli svolti presso il porto di Isola Bianca, i Baschi verdi della Guardia di finanza del locale Gruppo hanno controllato un furgone con targa straniera che si accingeva a lasciare lo scalo portuale dopo essere sbarcato da una motonave proveniente da Livorno. Segnalato un romeno
© 2000-2018 Mediatica sas