Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesassariSportCalcio › La Torres chiede la gestione del Vanni Sanna
Red 11 ottobre 2018
Lo stadio di Sassari ha bisogno di manutenzioni. La richiesta è stata fatta dal presidente Salvatore Sechi nel corso di una riunione con l’Assessorato comunale allo Sport, alla presenza delle altre due società che usufruiscono dell’impianto, Latte Dolce e Torres femminile
La Torres chiede la gestione del Vanni Sanna


SASSARI - La visita della Commissione comunale di vigilanza dei locali adibiti a pubblico spettacolo di gennaio, e l’ultima recente comunicazione della Questura in materia di ordinaria manutenzione del 10 settembre hanno riportato all’attenzione delle società che utilizzano la struttura del Vanni Sanna le tante criticità derivanti dalla necessità di interventi urgenti allo stadio. In relazione a tali criticità riscontrate, i presidenti di Torres, Latte Dolce e Torres femminile, fruitori dell’impianto, sono stati invitati dall’assessore comunale allo Sport Alba Canu per la richiesta, da parte dell'Amministrazione, di una serie di interventi da effettuare con urgenza, sia in materia di sicurezza, sia per risolvere lo stato di degrado in cui versa l’impianto; degrado che si manifesta in forme diverse, tra le tante: l’inagibilità dei bagni, la sistemazione decorosa delle tribune, l'inagibilità della gradinata centrale, le condizioni del terreno di gioco, gli adeguamenti di legge degli impianti antincendio, elettrici/illuminazione e di sicurezza. La richiesta dell’Amministrazione è stata quella di ottenere la risoluzione dei problemi riscontrati nell’immediato chiedendo alle società di effettuare i lavori, che sarebbero scalati dalle cifre spese per l’affitto del campo, richieste a ciascuna società.

In questa situazione, la Torres, che paga per l’affitto dello stadio Vanni Sanna e dello stadio di Ossi per la prima squadra, così come per la struttura di Usini dove giocano le squadre del settore giovanile (vista l’impraticabilità dell’Arena del Sole in caso di pioggia), costretta anche a cercare ulteriore sistemazione per i bambini della Scuola calcio, dallo scorso anno sistemati nell’impianto omologato delle Querce, ha proposto nuovamente all’Amministrazione la possibilità di ovviare a queste problematiche con una gestione diretta del Vanni Sanna. La richiesta, già effettuata in altre occasioni, non solo garantirebbe ai tifosi uno stato di decoro e di sicurezza maggiore, vista la responsabilità diretta dell’ente gestore, ma sgraverebbe la stessa Amministrazione da problematiche legate ai tempi della burocrazia ed all’estrema frammentazione delle competenze in ambito amministrativo (al momento suddivise tra i tre Assessorati ai Lavori pubblici, Sport e Manutenzioni). «La Torres chiede la gestione diretta dello stadio – ha sottolineato il presidente Sechi – attraverso le normative previste dalla legge, ovvero un bando pubblico, perché solo in questo modo sarebbe possibile effettuare tutti gli interventi necessari per rendere lo stadio una struttura consona alle aspettative dei tifosi, non solo nell’immediato, ma nel tempo. Per risolvere i problemi contingenti e attuali la Torres offre non solo la propria massima garanzia in termini economici, ma rilancia dichiarando la disponibilità alla gestione diretta che possa consentire di predisporre un piano di manutenzioni a lunga durata, e non come avviene oggi attraverso interventi temporanei a cui puntualmente non seguono manutenzioni e attenzione costanti. Così come necessita la struttura».

La richiesta di gestione diretta, sottoposta all’assessore Canu, ha avuto come risposta immediata la necessità, da parte dell’Amministrazione, di poter disporre un’altra struttura omologata per la serie D prima di poter pensare ad una gestione diretta della struttura. Le preoccupazioni dell’assessore sull’eventualità di chiusure da parte della Torres alle altre società sono state immediatamente fugate da Salvatore Sechi: «Non ci sarebbe da parte della Torres nessuna volontà di tenere fuori dallo stadio le società che necessitano dell’utilizzo per motivi legati all’assenza di altri impianti. A fronte di ciò, sarebbe opportuno conoscere, tuttavia, anche se esistono modalità e quali sono i tempi di realizzazione dei lavori da effettuare nella struttura già gestita dal Latte Dolce, ovvero gli impianti comunali di Via Leoncavallo, attualmente non omologati per la serie D». Il fattore dirimente sull'attuale (e non futura) mancanza di volontà da parte del Comune di voler predisporre un bando per la gestione dello stadio, dunque, al momento è la paura che la Torres, in qualità di gestore unico e diretto, possa impedire alle altre Società l’utilizzo della struttura. Un timore già fugato dalle parole dal presidente Sechi e tuttavia risolvibile con un regolamento che sarebbe concordato e sottoscritto tra le parti. Pertanto, in attesa di poter avere risposte in merito alla richiesta della Torres di poter gestire direttamente la struttura, la società rossoblu è disposta a collaborare per risolvere le problematiche riscontrate dalla Commissione di Vigilanza e dalla Questura, e, come ovvio, anche dai tanti tifosi che settimanalmente fruiscono del Vanni Sanna, estremamente bisognoso di cure più costanti e adeguate, e di tempi rapidi per la loro realizzazione dei problemi dovuti al tempo ed all’usura dell’impianto.

«I lavori di oggi sono in funzione del presente - ha ricordato Sechi - ma non è questa la strada che la Torres ritiene idonea per il futuro. In quanto senza alcuna certezza di poter realizzare un piano di lavori pluriennale, pensato nel tempo, non è possibile garantire le altre necessarie migliorie per un utilizzo dello stadio consono alle necessità di tutti». Le parti si sono lasciate con la necessità di effettuare un ulteriore sopralluogo allo stadio sulle problematiche attuali. La Torres, tuttavia, resta in attesa di avere un riscontro in merito alla richiesta di gestione diretta dell'impianto confidando in una posizione dell'Amministrazione «che sia di apertura e di coraggio verso soluzioni che, siamo certi, garantirebbero benefici per tutte le parti interessate e per l'intera città di Sassari», dichiarano i rappresentanti del sodalizio rossoblu.
Commenti
17:09
Finisce 1-1 la sfida infrasettimanale tra la compagine sassarese ed il Vis Artena, disputata al Vanni Sanna e valida per la 17esima giornata del girone G. Esordio con gol per Lamine Doukar
© 2000-2018 Mediatica sas