Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesassariCulturaScuola › Accademia Sironi: boom d´iscrizioni
Red 23 ottobre 2018
«L’Accademia della Sardegna mette al centro la formazione dello studente e la qualità dell’offerta formativa, in una visione strategica di crescita dell’Istituzione al servizio di tutto il territorio regionale», dichiara il direttore dell´Accademia di Belle arti “Mario Sironi” Antonio Bisaccia
Accademia Sironi: boom d´iscrizioni


SASSARI - Il trend è in forte crescita, soprattutto nei bienni specialistici dell'Accademia di Belle arti “Mario Sironi” di Sassari. Le sue iscrizioni sono raddoppiate rispetto allo scorso anno, con un andamento che punta verso l'alto a dimostrazione della qualità e dell’attrattività dell'offerta formativa dei bienni: Cinematografia documentaria, Didattiche dei territori e comunicazione globale, Grafica d’arte e progettazione, Pittura e, novità di quest’anno, Scultura monumentale e arte pubblica. Risultati possibili, anche grazie all’altissima qualità dei sette trienni di primo livello in Pittura, Scultura, Decorazione, Grafica, Scenografia, Didattica dell’arte e Nuove tecnologie dell’arte. «La nostra offerta formativa – sottolinea il direttore Antonio Bisaccia – è frutto di un lungo lavoro di progettazione che in questi anni ha rafforzato e attualizzato le finalità formative dell’Accademia, posizionando la qualità dei suoi corsi di studio tra la ricerca scientifica e artistica di livello universitario e il necessario rapporto stretto col mondo delle professioni dell’arte: tradizionali, nuove e nuovissime. E i numeri ci stanno dando ragione. Perché in Accademia mettiamo al centro la formazione dello studente e la qualità dell’offerta formativa e con in mente l’idea di un servizio utile per tutta la Sardegna».

Formazione e crescita intersecano la pianificazione strategica dell'Accademia, sempre più aperta al territorio, in tutte le sue declinazioni. Un'idea generale di contaminazione artistica che passa per il talento e l'operatività come la strategia di riqualificazione della sede di Via Duca degli Abruzzi, di rilancio del MasEdu o il progetto transfrontaliero Art lab net, finanziato dal programma Interreg Italia-Francia marittimo 2014-2020, dedicato all'artigianato artistico. «I nostri allievi saranno parte attiva nella progettazione dei loro nuovi spazi all'interno dell'Accademia - prosegue Bisaccia - partirà a dicembre un concorso di idee che punta al miglioramento e ad una attenta riqualificazione della nostra sede. Sulla stessa lunghezza d'onda, che ha come fine quello di una migliore fruizione degli spazi, stiamo agendo per il MasEdu di Via Pascoli, dove è già stato aperto l’ArtLab, Centro di risorse ed innovazione per l’artigianato artistico della rete Art lab net, e un laboratorio di Scenografia teatrale. Abbiamo in previsione anche l'idea di renderlo una struttura museale permanente, rivitalizzandone l'uso per tutto l'anno. Sono in atto le formalizzazioni in questo senso».

La Sironi rappresenta un’opportunità, ormai consolidata, sotto il profilo della crescita artistico-culturale degli allievi. Per accrescere un patrimonio di conoscenze dando spazio al talento e alla passione; per congiungere progettazione e produzione, con ricadute importanti nell’ambito delle professioni creative. Come nelle finalità di Art lab net. «Il progetto individua nell'innovazione una leva per lo sviluppo sostenibile. Una vera sfida che i partner tra cui l’Accademia Sironi vogliono affrontare - sottolinea il responsabile del progetto Daniele Dore – Ma questo è solo il punto di partenza, la forza di questo progetto è quella di coinvolgere le aziende artigiane, sì, accrescendone il livello di competitività, ma anche i giovani artisti che partendo dal loro talento possono crescere confrontandosi con il mercato. E innovando».

Nella foto: il direttore Antonio Bisaccia
Commenti
17/11/2018
Mercoledì, nell´auditorium dell´Istituto tecnico Angelo Roth di Alghero, si è svolta la premiazione degli studenti che si sono classificati terzi alle finali nazionali disputatesi a settembre a Senigallia
© 2000-2018 Mediatica sas