Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesassariPoliticaAmministrazione › Nicola Sanna chiede più impegno al Cal
Red 7 novembre 2018
Lunedì mattina, il sindaco di Sassari è intervenuto durante la riunione del Consiglio delle autonomie locali, convocato ad Olbia per esprimere il parere sul disegno di Legge regionale n.405, approvato all'unanimità dalla Prima Commissione del Consiglio regionale
Nicola Sanna chiede più impegno al Cal


SASSARI - «Ritengo che la Legge regionale n.2 sul riordino del sistema delle autonomie locali non abbia sortito alcun effetto positivo nella gestione sovracomunale dei territori. È necessario accentrare le funzioni in strutture territoriali che facciano riferimento a un'unica area omogenea. Occorre perciò un impegno unanime per richiedere un nuovo assetto istituzionale». Lunedì mattina, Nicola Sanna è intervenuto durante la riunione del Consiglio delle autonomie locali, convocato ad Olbia per esprimere il parere sul disegno di Legge regionale n.405, approvato all'unanimità dalla Prima Commissione del Consiglio regionale.

«Come sindaco di Sassari e presidente della Rete Metropolitana del nord Sardegna, non posso che accogliere con favore il parere positivo al disegno di legge – ha continuato il primo cittadino - Ho salutato con grande ammirazione l'unità politica della Gallura pur nelle differenze delle diverse forze politiche, un'unità che le rappresentanze politiche territoriali del sassarese avrebbero dovuto prendere come esempio. Non posso che dispiacermi, infatti, nel vedere come la proposta dell'assemblea dei sindaci della Rete Metropolitana di costituire la Città Metropolitana di Sassari, sia stata sottovalutata. La leggo come una differenza sostanziale tra chi in questi anni ha governato per unire un territorio e chi continua a dividerlo per un tornaconto elettorale».

Il Cal ha deliberato il parere favorevole al disegno di Legge 405 e ha accolto favorevolmente con un ordine del giorno la proposta di trasformare la Rete Metropolitana del nord Sardegna in Città metropolitana, nonché di corrispondere positivamente alle richieste del Medio Campidano e dell'Ogliastra nell'ambito di una riforma complessiva della Legge regionale n.2. «Chiedo ai consiglieri regionali dell'area sassarese che aderiscano alla volontà unanime espressa dalla popolazione del Nord Ovest – ha concluso Sanna - creando le opportune alleanze con i rappresentanti degli altri territori dell'Isola, perché ci sia un riequilibrio tra le aree del sud e del nord e un dialogo con le zone interne della Regione».

Nella foto: il sindaco di Sassari Nicola Sanna
Commenti
14/11/2018
Il confronto con l´amministrazione comunale di Porto Torres è avvenuto martedì 13 novembre con i segretari territoriali dei sindacati del comparto Funzione pubblica e le rispettive Rsu
8:06
Giovedì sera, la massima assise cittadina ha votato all´unanimità una mozione congiunta sull´argomento. Approvati a maggioranza, invece, gli interventi urgenti per la sostituzione del trasformatore di alimentazione del sistema di pompaggio della stazione di sollevamento di Frades Muros
14/11/2018 video
«E' una scelta che va incontro agli algheresi». Il sindaco di Alghero, Mario Bruno, tronca sul nascere ogni polemica e bolla come strumentale e propagandistica la denuncia dei consiglieri di opposizione. Per i servizi sociali è «garantita privacy e sicurezza», assicura, perseguendo quella che è una scelta strategica dell´Amministrazione, ampiamente apprezzata dai cittadini: «avvicinare tutti gli uffici in centro città». Dopo la chiusura del vecchio Cra, infatti, anche gli uffici dei servizi sociali sono stati temporaneamente alloggiati in via Columbano prima di trovare momentaneamente casa nel piazzale del Quarter. Le parole del sindaco Quotidiano di Alghero.
14/11/2018
Una giornata con il sindaco di Sassari per Giovanni Zuri, così da osservare il funzionamento della macchina amministrativa da vicino. Ha preso il via l´iniziativa dedicata ai giovani tra i 16 e i 28 anni
© 2000-2018 Mediatica sas