Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieoristanoCronacaSanità › Vaccini antinfluenzali: ecco le dosi mancanti
Red 4 gennaio 2019
Sono stati consegnati oggi alle Assl di Oristano e di Olbia, aree socio-sanitarie nelle quali si erano registrati i maggiori ammanchi, i restanti lotti di vaccino antinfluenzale necessari al completamento della campagna vaccinale
Vaccini antinfluenzali: ecco le dosi mancanti


ORISTANO - Sono stati consegnati oggi (venerdì) alle Assl di Oristano e di Olbia, aree socio-sanitarie nelle quali si erano registrati i maggiori ammanchi, i restanti lotti di vaccino antinfluenzale necessari al completamento della campagna vaccinale: 17.000 le dosi arrivate ad Oristano e 3.200 quelle recapitate ad Olbia. La consegna, inizialmente prevista per la prima mattinata odierna, è stata rimandata di alcune ore rispetto ai tempi previsti per via dei rallentamenti nel trasporto provocati dal maltempo.

A fornire gli altri vaccini è stata la ditta farmaceutica giunta seconda nella gara d’appalto bandita dalla Centrale regionale di committenza. Le difficoltà nella loro consegna erano state causate, in prima battuta, dall'impossibilità da parte della ditta vincitrice della gara a far avere all’Ats l’intero numero delle dosi vaccinali ordinate. L’Azienda per la tutela della salute, come previsto dalla normativa, si era quindi rivolta alla seconda aggiudicataria, che a sua volta ha registrato alcuni ritardi nel recapitare l’intero numero di dosi mancanti. Con le consegne di oggi, si completa così il quadro delle forniture di vaccini antinfluenzali ordinate dall’Ats.

Già da oggi ad Oristano e da lunedì 8 gennaio ad Olbia, si provvederà a completare la distribuzione nei servizi di Igiene e sanità pubblica e fra i medici di medicina generale, a cui è affidata la vaccinazione antinfluenzale gratuita per le categorie a rischio: persone di età pari o superiore ai sessantacinque anni o affette da patologie, donne al secondo o terzo trimestre di gravidanza; pazienti ricoverati in strutture per lungodegenti; persone che stanno a stretto contatto con soggetti ad alto rischio; addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, come Forze di polizia e Vigili del fuoco; lavoratori a contatto con animali (allevatori, addetti al trasporto di animali vivi, macellatori e vaccinatori, veterinari pubblici e libero-professionisti); donatori di sangue. La vaccinazione è fortemente consigliata ed è possibile effettuarla fino a fine gennaio.
Commenti
19/1/2019
Volo d´urgenza venerdì sera da Alghero a Roma per una donna incinta a causa delle gravi condizioni del feto. La paziende è successivamente stata trasportata all’ospedale Bambin Gesù
18/1/2019
La Giunta regionale ha dato all’Assessorato della Sanità l’incarico di istituire un coordinamento regionale della Rete delle cure palliative, composto dai coordinatori delle reti locali e da esperti del settore individuati anche all’interno dei nodi accreditati della Rete, che sostituisce il coordinamento regionale per le cure palliative istituito nel 2013
© 2000-2019 Mediatica sas