Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziesardegnaPoliticaAmbiente › «Stop centrali a carbone entro il 2025»
Red 5 gennaio 2019
«Il Governo sblocchi immediatamente il progetto della dorsale per io metano in Sardegna, in caso contrario lo stop anticipato al carbone causerà all’economia della Sardegna danni irreparabili», dichiara il consigliere regionale dei Riformatori sardi Michele Cossa
«Stop centrali a carbone entro il 2025»


CAGLIARI - «Il Governo sblocchi immediatamente il progetto della dorsale per il metano in Sardegna, in caso contrario lo stop anticipato al carbone causerà all’economia della Sardegna danni irreparabili». Lo afferma Michele Cossa, consigliere regionale dei Riformatori sardi, in risposta al decreto del Ministero dell'Ambiente, «che prevede per il 2025 la chiusura di alcuni impianti strategici in Sardegna, quale la centrale Enel di Portovesme, o quella di Fiumesanto, soprattutto dopo lunghe battaglie condotte nell'Isola e a Roma per salvaguardare il futuro lavorativo di tante famiglie».

«Il metano è una risorsa che deve essere utilizzata - ha spiegato Cossa - e noi non possiamo restare fermi a guardare. La Sardegna ha la possibilità di usare questo tipo di energia, e che ci permetterebbe di non risentire degli effetti del Provvedimento del Governo Conte. Il Decreto ministeriale rischia di avere effetti devastanti in territori già colpiti dalla crisi, come il Sulcis, e non possiamo permetterci di perdere ulteriori posti di lavoro».

«Se la soluzione è quella di togliere il carbone, perché rappresenta una forma di energia altamente impattante dal punto di vista ambientale, la soluzione esiste già: basta che da Palazzo Chigi la rendano operativa. L'obiettivo della Sardegna - conclude il consigliere regionale - deve essere quello di sbloccare la nuova interconnessione Sardegna-Penisola, o Sardegna-Sicilia-Penisola, in modo da raggiungere agevolmente l'obiettivo del Governo di arrivare al 55percento di fonti rinnovabili».

Nella foto: il consigliere regionale Michele Cossa
Commenti
20/3/2019
Nelle aree verdi lungo la costa è cominciata l’attività dei cantieri di forestazione. Gli operai sono impegnati nelle operazioni di potatura e sfalcio nel Parco Baden Powell e nella pineta di Abbacurrente
20/3/2019
Solo il 5 giugno si saprà se i Comuni di Sassari e Porto Torres, il Wwf e due comitati di cittadini, il Capsa Nord Sardegna e il Comitato Tuteliamo il Golfo dell’Asinara, saranno ammessi come parti civili nel processo
20:26
Campo progressista, con un ordine del giorno a firma di Giusy Piccone e Matteo Tedde, impegnano il sindaco e la Giunta di Alghero a prendere posizione sul tema della salvaguardia dell’ambiente dall’inquinamento dalle plastiche e dalle microplastiche, diventato insostenibile, e ad aderire alla campagna “Plastic free”
20/3/2019
Ritornano sabato 23 e domenica 24 marzo “Le giornate Fai di Primavera”, un appuntamento che da ventisette anni rappresenta una festa di partecipazione popolare per quanti, sempre più numerosi, ricercano nei tesori del patrimonio storico-artistico e paesaggistico italiano non solo le radici della propria identità, ma anche quella particolare emozione che offre la visione partecipata del bello
© 2000-2019 Mediatica sas