Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizienuoroPoliticaUrbanistica › Le periferie riconnettono la città
Red 19 gennaio 2019
1,15milioni di euro dalla Regione autonoma della Sardegna per il programma integrato per il riordino urbano delle periferie. Finanziato il progetto del Comune “To-Ax-Le periferie riconnettono la città”
Le periferie riconnettono la città


TORTOLI' - E' stato finanziato dalla Regione autonoma della Sardegna il programma integrato per il riordino urbano e delle periferie, approvato dall'Amministrazione comunale. 1,15milioni di euro per il progetto di riqualificazione urbanistica denominato “To-Ax-Le periferie riconnettono la città”, che riguarda in particolare l'asse viario Monsignor Virgilio/Viale Arbatax. Si tratta di un programma integrato d'interventi con l'obiettivo di riconvertire i quartieri che attorno ad esso sono sorti: Pirisceddas, Gescal, Zinnias ed Is Cogottis rilanciandone l'immagine come biglietto da visita della città. Il filo conduttore del progetto, è appunto la ricucitura di questi quartieri in un tessuto unico attenuando la distanza urbana tra Tortolì ed il borgo di Arbatax.

Come? Con una serie di interventi: un percorso pedonale e ciclabile lungo l'intero tratto, nuovi spazi verdi ed infrastrutture, marciapiedi, aree attrezzate per servizi vari, illuminazione pubblica con impianti a led. La scommessa è trasformare Via Monsignor Virgilio ed il tratto comunemente chiamato Viale Arbatax in una “rambla” di accesso al mare nella quale si favorisce la socialità, la permanenza e soprattutto la pedonabilità. Occhio di riguardo al sistema di accessi al quartiere Pirisceddas, all'asse urbano di collegamento tra la zona di Is Cogottis e Via Matteotti con un percorso ambientale pensato per giungere direttamente a piedi al parco comunale La Sughereta. Un progetto, quello finanziato dalla Regione, che integra e si pone come presupposto per altri interventi, come quello proposto dalla Diocesi ogliastrina ed approvato dall'Amministrazione, per la realizzazione di un complesso interparrocchiale nella lottizzazione Zinnias, con uffici, laboratori e sala convegni. Un progetto poliedrico in grado di concentrare spazi di socializzazione, iniziative culturali e per il tempo libero ed in generale di aggregazione.

Il sindaco sottolinea come ci sia stata una lunga fase, che ha portato alla stesura del progetto e che ha coinvolto in un processo di progettazione partecipata cittadini e stake holders, che hanno sposato il progetto e contribuito attivamente nella stesura delle linee guida. Un lavoro sinergico che ha portato ad un risultato importante, «fortemente voluto dalla Maggioranza e frutto dell'ottimo lavori degli uffici comunali, in particolare dell'ingegner Giovanni Piroddi, coordinatore dell'Ufficio di Piano e l'Ufficio di Consulenza con a capo l'ingegner Francesco Licheri, raccordati dal consigliere di Maggioranza con delega all'urbanistica Luigi Chessa, che ha creduto fin da subito alle potenzialità del progetto. Importante e strategico, perché ha l'obiettivo di ricucire il tessuto urbano periferico restituendone vitalità e carattere urbano ai vari quartieri coinvolti e con la valorizzazione del Viale Monsignor Virgilio che farà da legame. Sicuramente un metodo di lavoro da perseguire anche nel futuro per valorizzare una cittadina che merita e in costante crescita. Un ringraziamento anche all'Assessorato regionale agli Enti locali guidato da Cristiano Erriu che, attraverso questo bando, permette a noi e agli altri comuni finanziati di poter riqualificare le aree urbane che necessitano di interventi mirati”. “Si tratta del frutto del lavoro silenzioso di quest'Amministrazione - chiosa il consigliere all'Urbanistica Luigi Chessa - Un'opera di riqualificazione e ricucitura dei quartieri attorno al viale Arbatax che faranno delle direttrice To-Ax il nostro fiore all'occhiello».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas