Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziealgheroPoliticaAgricoltura › Guerra latte, Cherchi (Upc): fare in fretta
S.O. 12 febbraio 2019
La guerra del latte, “procurad’e moderare Barones sa tirannia”. Gianni Cherchi: Prima che la situazione degeneri ulteriormente è però necessario fare in fretta, senza attendere le prossime elezioni Regionali, bisogna convincere gli industriali del formaggio pecorino ad addivenire a più miti consigli
Guerra latte, Cherchi (Upc): fare in fretta


ALGHERO - «Tanto tuonò che piovve…latte, è proprio vero, ci sono guerre che è giusto combattere, tanto più quando si protesta per una causa sacrosanta e vitale come la giusta remunerazione per un lavoro duro, ingrato ma fondamentale per tutta l’economia della Sardegna. Era nell’aria che qualcosa di clamoroso sarebbe avvenuto, non si può restare indifferenti davanti a persistenti ed incomprensibili comportamenti, posti in essere dagli industriali del settore lattiero-caseario, i quali hanno fatto “cartello” riducendo il prezzo del latte a livelli economicamente insopportabili per gli allevatori».

Così Gianni Cherchi, segretario cittadino dell'Upc e candidato alle prossime elezioni regionali del 24 febbraio in Sardegna. «L’evento eclatante, atteso da lungo tempo, si è verificato ed ha interessato tutta l’Isola, ettolitri di latte ovino sono stati riversati sulle strade, nelle piazze, davanti ai caseifici o regalati alla popolazione, piuttosto che conferirli per un prezzo assolutamente inadeguato che, in spregio dei contratti e delle Leggi, hanno costretto i pastori sardi a ribellarsi nei confronti dei nuovi “baroni” del formaggio».

«L’eutanasia di un mestiere nobile e millenario deve essere scongiurata, con tutti i mezzi che una politica del buon senso può e deve mettere in campo, a favore dei lavoratori, tanto più ora che la vertenza ha avuto una risonanza nazionale e l’appoggio incondizionato di tutti gli Organi di Stampa. Prima che la situazione degeneri ulteriormente è però necessario fare in fretta, senza attendere le prossime elezioni Regionali, bisogna convincere gli industriali del formaggio pecorino ad addivenire a più miti consigli, pagando il giusto prezzo per il latte, vicino alla soglia vitale di 1 euro per litro. Per quanto ci riguarda, siamo e saremo sempre a fianco dei pastori sardi in quella che reputiamo essere una sacrosanta lotta per la sopravvivenza di una intera categoria di lavoratori, emblema e paradigma della nostra Sardegna» conclude Gianni Cherchi.
Commenti
21/2/2019
Dopo l´incontro di oggi, i pastori hanno annunciato che domenica, in occasione delle Elezioni regionali, faranno qualche iniziativa, non meglio spiegata. A questo punto, torna d´attualità il “blocco dei seggi”, già paventato nelle ultime settimane
22/2/2019
Un passo avanti finalmente risolutivo, sul piano del superamento della crisi che ha colpito il sistema delle Associazioni provinciali allevatori in Sardegna, è giunto da un incontro in cui la Regione autonoma della Sardegna e l’Associazione regionale allevatori hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa che prevede alcuni importanti novità a partire dalla salvaguardia di tutti i posti di lavoro
21/2/2019
La Giunta regionale ha deciso di destinare 450 mila euro, a partire da quest’anno e fino al 2021, a favore di progetti di studio, promozione e valorizzazione delle iniziative di agricoltura sociale realizzate in Sardegna da imprese agricole che svolgono attività di fattoria sociale
© 2000-2019 Mediatica sas