Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziealgheroCulturaLibri › Il festival dall´altra parte del mare va a scuola
Red 26 marzo 2019
Domani, proseguiranno gli eventi dedicati alla promozione della lettura nelle scuole di Alghero organizzati nell´ambito del Festival. Dopo gli incontri di gennaio, un appuntamento speciale nato dalla lettura del romanzo “Il figlio delle rane”, scritto dall´attore e scrittore Giulio Beranek con Marco Pellegrino
Il festival dall´altra parte del mare va a scuola


ALGHERO – Domani, mercoledì 27 marzo, proseguiranno gli eventi dedicati alla promozione della lettura nelle scuole di Alghero organizzati nell'ambito del Festival “Dall'altra parte del mare”. Dopo gli incontri di gennaio con Riccardo Gazzaniga, un appuntamento speciale nato dalla lettura del romanzo “Il figlio delle rane”, scritto dall'attore e scrittore Giulio Beranek con Marco Pellegrino (Bompiani), un romanzo d'esordio dedicato al mondo magico e duro dei giostrai viaggianti. Protagonisti ed animatori dell'evento saranno gli studenti di quattro classi della scuola media di Via XX settembre di Alghero (Istituto comprensivo n.1) e della scuola media di Tissi che, dopo aver letto il libro, mercoledì mattina visiteranno, durante un'apertura speciale riservata a loro, il parco di divertimenti Matherland a Sassari e discuteranno di questa vita così particolare con Luciano Marengo (gestore del parco) e con Maurizio Grisanti, segretario nazionale dell'Associazione esercenti spettacoli viaggianti, che cura le proposte per la promozione e lo sviluppo delle attività di categoria. Le attività sul romanzo “Il figlio delle rane” si chiuderanno mercoledì 10 aprile, alle 18, nella sala conferenze della Fondazione Alghero con un incontro, aperto al pubblico, dei ragazzi con gli autori del libro: Beranek e Pellegrino. L'appuntamento è curato, in tutti i suoi aspetti (comunicazione, allestimento ed organizzazione) dagli studenti delle due scuole medie coordinati dagli insegnanti.

Gli appuntamenti del Festival dedicati alla promozione della lettura nelle scuole, organizzati in collaborazione con la scuola Holden, proseguiranno poi nelle prossime settimane con la scrittrice e traduttrice Marta Barone (sabato 30 marzo), che converserà con gli studenti dei Liceo Scientifico e Classico di Alghero della sua nuova traduzione di “Cime tempestose” (Bompiani); Tonino Oppes e Viola Scanu che animeranno due appuntamenti dedicati agli studenti delle scuole primarie, Paolo di Paolo (venerdì 3 maggio), che discuterà con gli studenti del “Manno” e del “Fermi” di due grandi classici della letteratura di tutti i tempi: “Il barone rampante” di Italo Calvino e “Le notti bianche” di Fedor Dostoevskij. Dall'altra parte del mare è organizzato dall'Associazione Itinerandia, con la collaborazione della Libreria Cyrano, il patrocinio ed il sostegno della Regione autonoma della Sardegna, della Fondazione Alghero, delle Amministrazioni comunali di Alghero e Putifigari e dell'Istituto Treccani.

«Tutto può ricominciare, perché noi siamo figli del parco». In un momento drammatico, il vecchio patriarca della famiglia Orti Confierith ricorda al nipote che loro appartengono ad un popolo speciale, in perenne movimento, capace di scomparire e rinascere, di sopravvivere ai tornado ed ai pregiudizi per accendere luci colorate nella notte: sono gli “esercenti dello spettacolo viaggiante”, i dritti, la gente del luna park. Ogni volta che la loro carovana si ferma, il vecchio Orti passa ore a disegnare la piantina per i mestieri (le giostre), ed ogni sera verifica le lampadine delle sue attrazioni e ne lucida con amore l'acciaio colorato. E' l'arbitro di ogni controversia che sorge nel parco ed il mediatore nei confronti delle infinite regole imposte dai contrasti, la “gente normale” che non conosce la libertà di una vita sempre in viaggio e pensa che chi è nomade sia automaticamente un rom. In questo universo speciale, dove si parla un gergo che non troverete in nessun dizionario e tutto cambia a seconda del nuovo luogo dove si posteggiano i caravan, si ferma un giorno il giovane cecoslovacco Jirka, che s'innamora perdutamente di Betty e del suo mondo: dalla loro unione nascerà Giulio, primo ed unico nipote maschio del vecchio Orti, il corpo esile e l'intelligenza troppo viva anche per gli aerei confini del luna park. Tra la Puglia e la Grecia, la fierezza di una vita fuori dagli schemi e la tentazione della strada più pericolosa, Giulio potrà fidarsi solo del Conte Dracula, del Teschio e della Donna affogata, che lo aspettano nel Treno fantasma quando le luci del parco si spengono e comincia la vita vera. Al loro esordio narrativo, Beranek e Pellegrino danno vita ad un romanzo di formazione e d'avventura ed al tempo stesso salvano dall'oblio un mondo magico e miserabile, duro e fiabesco.

Nella foto: Giulio Beranek
Commenti
11:09
Sabato sera, nuovo appuntamento ad Alghero con le anteprime del festival dall’altra parte del mare. Nello spazio all’aperto della Merenderia, in Viale I maggio, la serata sarà dedicata al grande basket, con Antonello Muroni e Peppe Mulas che incontreranno Paolo Citrini, per presentare il suo libro “La mia Dinamo dietro le quinte”
© 2000-2019 Mediatica sas