Skin ADV
Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notiziealgheroCulturaRiti › Festa San Marco: tanti eventi tra sacro e profano
Red 23 aprile 2019
In programma giovedì, a Fertilia, la Processione a mare, il concerto della band I Pirati, il mercato artigianale, la regata delle vasche da bagno, la mostra delle auto storiche e tanto altro ancora
Festa San Marco: tanti eventi tra sacro e profano


ALGHERO - Non c’è 25 aprile nella Riviera del corallo senza la Festa di San Marco a Fertilia. Da sempre, ad Alghero, si festeggia sia l’anniversario della Liberazione dal regime nazifascita, sia il Santo Patrono di Fertilia. E così sarà anche quest’anno, grazie al rinnovato Comitato festeggiamenti San Marco, presieduto da Alessio Ballarini, che ha organizzato un fitto programma di eventi. L’obbiettivo è animare la città di fondazione con la presenza di cittadini del territorio e di primi turisti che sfrutteranno il lungo ponte fra Pasqua ed il primo maggio. “Tra sacro e profano”, questo il filo conduttore delle manifestazioni della giornata destinate ad un pubblico eterogeneo anche dal punto di vista generazionale. L’emozionante processione religiosa a mare, il concertone finale dei Pirati, il mercatino degli artigiani sotto i portici, la goliardica regata delle vasche da bagno e la mostra delle auto d’epoca con il memorial dell’indimenticato Giuseppe Santandrea sono le iniziative più significative.

A dare inizio alla giornata di festa saranno gli artigiani, gli hobbisti ed i tanti espositori che, dalle 9, daranno vita al mercatino delle opere del proprio ingegno sotto i portici di Via Pola. Alle 10, si scalderanno i motori delle auto storiche del club “Il Volante” per il quarto memorial dedicato a Giuseppe Santandrea, ai quali poco dopo si aggiungerà anche la mostra stabile su due ruote del Motoclub Reboterris. Il momento religioso arriverà alle 11, con la Santa Messa e, a seguire, la processione a mare per deporre in rada la corona benedetta dal parroco Don Filippo in ricordo ed omaggio ai caduti della Liberazione. La Banda musicale Dalerci accompagnerà i presenti dalla chiesa di San Marco al porticciolo turistico da cui poi si procederà sulle imbarcazioni. Dal sacro al goliardico il passo e breve ed è sempre in mare, con la quinta edizione della regata delle vasche da bagno, organizzata in collaborazione con l’Associazione goliardica turritana: alle 13, la presentazione degli equipaggi, poi sfilata e gara.

San Marco 2019 è anche e soprattutto una giornata a misura di bambini e, nel primo pomeriggio, Piazza Venezia Giulia si trasformerà in un grande parco giochi all’aperto, con trucca bimbi, baby dance e spettacolo di bolle di sapone a cura degli educatori di BollaBalena. A chiudere i festeggiamenti, il concerto dei Pirati: la “band dell’amore libero e delle verità scomode” presenterà in anteprima il nuovo spettacolo dal vivo, con tutti gli inediti del secondo lavoro discografico appena uscito, dal titolo “Lëvalo”, in quello che si preannuncia un live con i fiocchi. A far da contorno a tutta la manifestazione, non mancherà la tradizione culinaria sarda, in questo caso rivisitata in chiave “street food”, con due diverse proposte, a pranzo ed a cena.

Un programma a dir poco ambizioso, con il quale il Comitato mira a far diventare la festa di San Marco il primo importante evento della stagione turistica nella Riviera del Corallo, e le premesse ci sono tutte. Il volano dell’organizzazione è ovviamente il Comitato festeggiamenti San Marco, che ha raccolto l’adesione già di una cinquantina di volontari. Ma un evento di tal portata non si potrebbe realizzare senza il patrocinio del Comune di Alghero, della Fondazione Alghero e del Parco regionale di Porto Conte, la collaborazione dell’Egis e del Comitato di quartiere Fertilia–Arenosu e, soprattutto, senza le tantissime aziende che hanno contribuito economicamente.

Nella foto: un momento della processione a mare
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas