Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCulturaManifestazioni › Antonio Fiori conquista il Palio di Santu Bainzu
M. P. 23 giugno 2014
Grande partecipazione di pubblico al Palio di Santu Bainzu assegnato per il secondo anno consecutivo ad Antonio Fiori che realizza sei anelli, buona anche la prestazione del turritano Salvatore Sechi arrivato terzo con 4 anelli, stesso risultato per Luca Ligas di Ossi che conquista il secondo posto con un miglior tempo
Antonio Fiori conquista il Palio di Santu Bainzu


PORTO TORRES - Il Palio di Santu Bainzu va per il secondo anno consecutivo ad Antonio Fiori di Sennori, che realizza 6 anelli in tre manches, con il tempo di 26 secondi e 23 centesimi. In seconda posizione il cavaliere Luca Ligas di Ossi, che con un tempo complessivo di 18,29 secondi conquista 4 anelli ed infine in terza posizione, Salvatore Sechi di Porto Torres, che con un tempo di 18,76, realizza 4 anelli. Buona anche la prestazione di Alessandro Piana di Ploaghe (4° posto con 4 anelli) penalizzato solo dal tempo (26,69 secondi), e di Giovanni Campus di Sassari (5° posto con 3 anelli) con un ottimo tempo di 15,90. La manifestazione organizzata a regola d'arte dall’associazione Etnos con il patrocinio del comune di Porto Torres e Csv Sardegna Solidale, ha visto la collaborazione di diverse associazioni di volontariato e non, e dei commercianti che hanno contribuito alla riuscita dell’evento.

Un’ avvenimento ricco di tradizione, cultura e spettacolo, inaugurato dall’ospite d’onore, il tenore Francesco Demuro e dai Tamburini e Trombettieri che hanno aperto il Palio intorno alle 17, e poi la sfilata dei cavalieri in abito tradizionale, quaranta contendenti che si sono sfidati dimostrando grande abilità nel centrare con uno spadino il maggior numero di anelli, sospesi lungo il percorso, posti in sequenza a distanza di 35 metri uno dall’altro, cercando di realizzare il miglior tempo, senza superare i 10 secondi, tempo minimo oltre il quale si annulla la prova anche in caso di guadagno di un centro. Un pubblico numeroso che ha potuto assistere anche alle pariglie dell’associazione ippica Giara Oristanese e alle esibizioni delle amazzoni, uno spettacolo presentato con grande professionalità da Giuliano Marongiu, esperto nel settore della valorizzazione delle tradizioni popolari, sostenuto da Giuseppe Piras che ha parlato al pubblico del recupero della tradizione equestre di Porto Torres.

Al termine della gara, la tanto attesa premiazione dei tre vincitori del Palio (1° premio 1000 euro, 2° premio 400 euro, 3° premio 200 euro), avvenuta presso la piazza della Renaredda, luogo in cui si sono concentrate le iniziative che hanno concluso la manifestazione. Un appuntamento con la musica sarda e la gastronomia: oltre all’esibizione degli Zeppara, il gruppo folk Ampuriesu di Valledoria, i Tenores Coroneddos di Codrongianos, Il coro Paulicu Mossa di Bonorva e il gruppo folk Li Bainzini dell’associazione Etnos. Altro ospite musicale di rilievo, Maria Giovanna Cherchi che si è esibita raccogliendo grandi appalusi. Durante la competizione tanti i fotografi, che hanno tentato di raccogliere i momenti salienti delle gare per partecipare al concorso di fotografia estemporanea realizzato in collaborazione con l’associazione Fendi Eventi. Il Palio di Santu Bainzu ha concluso i festeggiamenti per i Martiri turritani.
Commenti
9:08
Da tre anni, il gruppo AfrikAsiaAlghero si riunisce negli spazi di ResPublica (Distretto della creatività, ex caserma in Via Simon), ogni venerdì, come luogo di incontro e dialogo aperto a persone provenienti da Paesi e culture diverse. In programma venerdì e sabato la Festa di AfrikAsiAlghero ed “Il dono del fuoco”
15/1/2019
Il Premio nazionale di letteratura e giornalismo, che torna al Teatro Civico dopo otto anni di assenza, verrà assegnato a Vanessa Roggieri per la prosa, Marella Giovannelli per la poesia e Giulia-Giornaliste della Sardegna per il giornalismo
30/12/2018
Sarà ricordata l’attività dei subacquei pescatori di corallo, che hanno frequentato dai primi anni cinquanta del secolo scorso i fondali del mare di Alghero e che hanno contribuito con il loro lavoro a far conoscere in tutto il mondo il corallo di Alghero
© 2000-2019 Mediatica sas