Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresAmbienteParchi › Battelli elettrici all´Asinara, battezzati dai bambini
M. P. 8 agosto 2014
I bambini battezzeranno i battelli elettrici che arriveranno a settembre sull’isola dell’Asinara, finanziati attraverso i bandi Dupim attraverso un progetto del Comune di Porto Torres attuato in collaborazione con il Parco
Battelli elettrici all´Asinara, battezzati dai bambini


PORTO TORRES - Arriveranno a settembre sull’isola dell’Asinara i due battelli ibridi, finanziati attraverso i bandi Dupim e realizzati in seguito a un progetto attuato dal Comune di Porto Torres con la collaborazione dell’Ente Parco Asinara, e saranno “battezzati” con i nomi scelti dai bambini. Le speciali votazioni si terranno domani, alle 20.30, nella piazza davanti al mare della Renaredda. Il progetto è stato presentato questa mattina dal consigliere delegato alle Politiche per l’Asinara, Gilda Usai, e dal dirigente dell’Ufficio Tecnico, Claudio Vinci, accompagnati dal personale dell’Ufficio Asinara. L’ufficio interdisciplinare dell’Asinara, rappresentato da Luca Carboni e Francesco Manca, ha contribuito alla realizzazione del progetto che ha previsto il potenziamento dei battelli, attraverso una variante approvata dal Ministero dell’ambiente, che ha permesso di dotare i battelli di motori ibridi, a gasolio con un immersione a pieno carico di 80 cm di immersione.

«Grazie al lavoro svolto riusciremo a dotare l’isola di un nuovo servizio attraverso due imbarcazioni ad alta sostenibilità ambientale che navigheranno sottocosta, contribuendo a ridurre il carico antropico e offrendo nuove possibilità di fruizione, soprattutto balneare, ai visitatori. È la prima volta che questo progetto viene sviluppato in un’area marina protetta. Contestualmente abbiamo pensato di affidare ai bimbi il compito di scegliere i nomi dei due battelli. Questo avverrà domani, 9 agosto, durante la manifestazione GiocaRena, nella piazza Eroi dell’Onda». Le proposte sono state presentate nei giorni scorsi dai bambini delle ludoteche. Domani sarà giornata di “votazioni” per i giovani sino a 13 anni: i battelli saranno battezzati con i due nomi che otterranno maggiori preferenze e che verranno subito comunicati al registro navale. «Con il Parco nazionale dell’Asinara c’è stata una forte collaborazione e un’ampia condivisione del progetto – ha aggiunto il dirigente dell’Ufficio Tecnico, Claudio Vinci – e siamo riusciti, attraverso richieste di proroghe al Ministero e a una variante che ci è stata approvata, a rimodularlo secondo le esigenze e le caratteristiche adeguate a un’isola come l’Asinara.

Questa sarà una fase di sperimentazione: si tratta, infatti, di un progetto pilota anche dal punto di vista gestionale e attraverso il primo mese di funzionamento del servizio potremo capire con quali modalità dovrà essere strutturato l’affidamento nella prossima stagione 2015». I battelli elettrici hanno una lunghezza di 12,40 metri. Grazie alla rimodulazione il numero dei passeggeri trasportati da ogni imbarcazione è raddoppiato, raggiungendo le 24 unità. Alcune parti per adattare i battelli all’area marina dell’isola dell’Asinara sono arrivati dagli Stati Uniti. L’autonomia è di sei ore e mezzo di navigazione e la velocità di crociera raggiunge un massimo di cinque nodi. La copertura della barca è dotata di pannelli fotovoltaici. I battelli, inoltre, possiedono un impianto audio video con Tv led e lettore Dvd.
Commenti
27/4/2017
Nei giorni scorsi sono stati ripartiti 10,5 milioni di euro per Porto Conte, Molentargius, Tepilora, Gutturu Mannu e le aree marine del Sinis, Tavolara, Capo Carbonara, Capo Caccia, Asinara
12:17
Da mercoledì, un importante giardino pubblico della città è intitolato al carabiniere oristanese ucciso nel 1988 durante uno scontro a fuoco con la “banda della Uno Bianca”
27/4/2017
Garibaldi visse per oltre venticinque anni nella sua casa realizzata in un luogo di straordinaria bellezza e riposa sotto un imponente masso di granito. Il giardino, l’oliveto e l’agrumeto erano parti di un’azienda agricola organizzata in modo esemplare dal Generale- agronomo
26/4/2017
Si prospetta un fine settimana piuttosto lungo grazie anche al ponte della festa del primo maggio. Intanto, le presenze di visitatori si stanno rivelando confortanti con un trend positivo che si attesta intorno alle mille persone a weekend
© 2000-2017 Mediatica sas