Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresAmbientePolitica › Comitato golfo Asinara risponde al Psd’Az
Red 18 agosto 2014
Il comitato “Tuteliamo il golfo dell’Asinara” risponde agli attacchi fatti dal Psd’Az durante la dichiarazione di voto di approvazione del bilancio
Comitato golfo Asinara risponde al Psd’Az


PORTO TORRES - Il comitato “Tuteliamo il golfo dell’Asinara” risponde agli attacchi fatti dal Psd’Az durante la dichiarazione di voto di approvazione del bilancio. «Per la seconda volta e sempre da esponenti dello stesso partito, il Comitato viene tirato in ballo durante una discussione del consiglio comunale che nulla ha a che vedere con l’ambiente». Il gruppo lamenta la continua strumentalizzazione politica sull’argomento della grave situazione igenico-ambientale dovuta alla presenza di alcuni scarichi nella spiaggia dello Scoglio Lungo e in tutto il lungomare cittadino.

Già qualche mese fa l’assessore all’ambiente Gavino Gaspa, nel bel mezzo del dibattito politico, ha ritenuto necessario attaccare il comitato perché aveva osato portare all’attenzione pubblica la grave situazione dello Scoglio Lungo. A questo si sono aggiunte le accuse di terrorismo mosse al Comitato dall’attuale assessore al decoro pubblico Davide Tellini, a seguito di un servizio mandato in onda dal TG3 sempre sulla situazione dello Scoglio Lungo. Gli associati tengono a precisare che in nessun momento il Comitato ha dato la responsabilità della situazione in cui versa il lungomare di Porto Torres all’attuale amministrazione, e che l’attività del comitato è fatta da volontari che utilizzano il proprio tempo libero e spesso le loro risorse per il bene collettivo, «pertanto questo non può e non deve essere argomento da utilizzare per alimentare sterili battibecchi tra politici».

Inoltre l’associazione fa presente che il comitato Tuteliamo il Golfo dell’Asinara è un’associazione totalmente apartitica.« Fino ad oggi abbiamo tollerato gli attacchi provenienti da alcuni personaggi della politica locale anche quando hanno sconfinato nell’incitazione all’odio nei nostri confronti e spesso, come avvenuto anche di recente, nella pura diffamazione personale. «Nonostante questo, vorremo rasserenare il consigliere Pietro Madeddu facendogli notare che il comitato non ha presentato l’esposto riguardo ai problemi degli scarichi della spiaggia di Scoglio Lungo durante il precedente mandato amministrativo, non perché affine a quella amministrazione e nemica dell’attuale, ma semplicemente perché ancora non esisteva, visto che l’associazione è stata costituita nel febbraio 2011».
Commenti
17:47
E se il travolgente “no“ della Sardegna somigliasse al voto per Trump dell’America profonda? Il voto di pancia chiesto da Grillo invece che il voto di testa chiesto da Renzi. E fra i commentatori più o meno interessati comincia a farsi strada l’idea che il risultato del referendum contenga anche un giudizio contro la giunta di Francesco Pigliaru. Ma si tratta di una falsa prospettiva: in realtà sono stati troppi, con il senno di poi, i passi falsi della strategia di Renzi che hanno portato alla sconfitta del “si”. Proviamo a ragionare senza preconcetti…
19:43
Lo ha dichiarato il senatore sardo Luciano Uras del Gruppo Misto commentando il tentato femminicidio che si è consumato poche ore fa, questa volta in Sardegna, a Tempio Pausania
5/12/2016
Segue la provincia di Nuoro, con il 71,25%, mentre in provincia di Sassari il No si è attestato sul 69,38%. L´affluenza in Sardegna è stata del 62,45%
© 2000-2016 Mediatica sas