Porto Torres 24
Notizie    Video   
NOTIZIE
Porto Torres 24 su YouTube Porto Torres 24 su Facebook Porto Torres 24 su Twitter Alguer.cat
Porto Torres 24notizieportotorresCronacaRiti › Porto Torres, preghiere e canti in ricordo di Alina
M. P. 6 settembre 2014
Una messa e insieme una festa per ricordare Alina. L’appuntamento è per stasera alle ore 19 presso la Basilica di San Gavino, dove ci sarà la celebrazione eucaristica ed una festa nell´atrio Comita
Porto Torres, preghiere e canti in ricordo di Alina


PORTO TORRES - Una messa e insieme una festa per ricordare Alina. L’idea è nata nei giorni scorsi su facebook ad opera delle sue amiche che chiedevano di non dimenticare Alina Cossu, la studentessa uccisa e gettata in mare dalla scogliera tra Balai lontano e Abbacurrente. Era il 9 settembre del 1988, sono trascorsi 26 anni e la storia è stata archiviata in seguito ad un’indagine partita col piede sbagliato e alla mancanza di tecnologie che forse avrebbero cambiato tutto. Non è stato però archiviato il suo ricordo che rimane vivo tra coloro che l’hanno conosciuta e chi invece ne ha seguito la triste vicenda.

L’appuntamento è per stasera alle ore 19 presso la Basilica di San Gavino, dove ci sarà la celebrazione eucaristica da parte di Don Mario Tanca, animata dai Cantori della Resurrezione diretti dal maestro Antonio Sanna. Al termine della Messa i partecipanti si sposteranno in atrio Comita per una “festa” aperta dal lancio dei palloncini colorati, «di rosa, bianco e fucsia i colori che preferiva Alina», ci tengono a precisare le amiche,. E poi ancora lanterne volanti e bolle di sapone, per riflettere su una ragazza, Alina, in modo diverso da come è apparsa dai racconti giornalistici e dalle inchieste. Ai palloncini ogni partecipante potrà legare dei pensieri rivolti solo ad Alina, e chi vorrà potrà esprimere un messaggio da inviare alla sua famiglia, da imbucare in una cassetta postale.

Tutto questo tramite un racconto che attraversa e lega le sue canzoni preferite (o comunque tipiche di quegli anni), cantate dai presenti, (diffuse tramite facebook per consentire a tutti di poterle cantare), ma anche le poesie da lei più amate o messaggi diretti a lei. Al termine della serata la lettura di una lettera scritta da un giornalista e indirizzata proprio ad Alina. L’iniziativa è nata sulla rete da qualche tempo grazie al gruppo facebook “Tutti insieme per Alina” ed ha raccolto oltre 600 membri che aumentano di ora in ora. In pochi giorni centinaia di adesioni all’evento per celebrare la memoria di una ragazza che aveva solo 21 anni.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas